"Sosteniamo Casier": negozi e associazioni insieme per donare mascherine riutilizzabili

Il Comune ha ideato una soluzione pratica ed ecologica, che evita i problemi di smaltimento delle mascherine chirurgiche, con impatto ambientale notevole

Il sindaco

Casier si prepara alla fine del lockdown concentrandosi in primis sulla sicurezza dei suoi concittadini. Il concetto di base si potrebbe tradurre in “tu aiuti me, io aiuto te”, uno stare insieme che coinvolge tutta la comunità, seppur con “ruoli” diversi. Parte oggi, infatti, la raccolta fondi “Una mascherina per ripartire insieme” destinata all’acquisto, da parte dell’amministrazione comunale, di mascherine riutilizzabili da donare alla popolazione. Si tratta di dispositivi di protezione certificati CE, ricondizionabili, e pertanto riutilizzabili anche i tra i diversi componenti familiari, previa sanificazione. Una soluzione pratica ed ecologica, che evita i problemi di smaltimento delle mascherine chirurgiche, con impatto ambientale notevole.

Il progetto coinvolge le associazioni e le attività produttive del territorio, nessuna esclusa: dalle fabbriche agli agricoltori passando per artigiani, commercianti, liberi professionisti e così via. In una pagina dedicata del sito, il Comune di Casier informerà periodicamente la cittadinanza sull’ammontare delle donazioni. «È un dono che facciamo a noi e per noi. Nel sensibilizzare le attività produttive a donare per la propria comunità, con offerta assolutamente libera, avviamo un percorso di reciprocità - spiega il sindaco Renzo Carraretto - Poiché molto probabilmente dovremo utilizzare le mascherine per tutta l’estate, con questo progetto cerchiamo di favorire una ripresa serena non solo della vita sociale ma anche il riavvio delle attività a tutti i livelli. Dello stare bene insieme nelle strade e nelle piazze, nelle botteghe, in fabbrica come nei campi, nel rispetto delle norme, ma senza paura».

Fare in modo che la cittadinanza disponga di mascherine a sufficienza per uscire, portare i bambini a fare una passeggiata o  a scuola, piuttosto che andare a fare la spesa, è uno degli obiettivi che più stanno all’amministrazione comunale, insieme a un lavoro capillare che punta a non lasciare indietro nessuno, in alcun ambito. Le donazioni dovranno essere inviate sul conto corrente intestato a “Comune di Casier - Servizio Tesoreria”, IBAN IT02P0306912117100000046458, causale “Una mascherina per ripartire insieme – donazione ex. Art. 66 D.L. 18/2020”. La donazione è deducibile al 100 per cento per le imprese e al 30 per cento per le persone fisiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

b595befe-4b17-48f9-bf06-40f767d77a21-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento