Corritreviso 2019: svelate le modifiche al traffico in città

Venerdì 21 giugno nel capoluogo di Marca si correrà la trentesima edizione della corsa trevigiana. La Polizia locale ha predisposto una serie di modifiche per il pomeriggio

In foto una delle edizioni passate della Corritreviso (Immagine d'archivio)

La trentesima edizione della "Corritreviso" è ormai alle porte. Venerdì 21 giugno le strade del capoluogo di Marca torneranno a riempirsi di centinaia di appassionati di corsa che sfileranno per le vie del centro causando non pochi intoppi alla viabilità.

Per consentire lo svolgimento della gara in tutta sicurezza, la Polizia locale ha deciso di adottare i seguenti provvedimenti per la viabilità in città: Divieto di sosta con rimozione coatta del mezzo dalle ore 15 fino alla mezzanotte di venerdi 21 giugno su: Calmaggiore, piazza dei Signori, piazza e via Indipendenza, via XX Settembre, piazza Borsa (intera area), via Zorzetto, Corso del Popolo, via Toniolo, via Santa Margherita, via Martiri della lIbertà, via e piazza San Leonardo, piazza S. Maria dei Battuti, via G. da Coderta, via Bergamo, Piazza Santa Maria Maggiore (stalli esterno piazza), via e vicolo Bonifacio, via Tolpada, Riviera Garibaldi, ponte Santa Margherita, Riviera Santa Margherita (intero tratto) ponte San Martino, Corso del Popolo, via Manin, piazza Duomo (intera area), via Canova, via Roggia, via e piazza San Vito, via Bianchetti, via Campana, piazza Trentin (tratto tra Roggia e via Cornarotta) e via Cornarotta.

Divieto di circolazione dalle ore 15 di venerdì su Piazza dei Signori dove sarà interdetto il transito dei mezzi del trasporto urbano collettivo al fine di consentire l’allestimento delle strutture; dalle ore 19 di venerdì e fino al termine manifestazione tutte le strade e vie interessate dal passaggio della manifestazione saranno interdette al traffico; nella giornata del 21 giugno, la chiusura del centro storico, di norma attuata nelle giornate festive sarà attuata a partire dalle ore 19 per garantire lo svolgimento della manifestazione in condizioni di totale sicurezza. Sono esclusi da tali divieti i mezzi di Polizia e di soccorso nonché dei residenti che potranno accedere alle proprietà compatibilmente e subordinatamente al passaggio degli atleti in gara. Tutte le deviazioni saranno segnalate in loco ed attuate dal personale preposto al servizio. Gli autobus del servizio urbano durante lo svolgersi della manifestazione saranno deviati per percorsi alternativi (lungo la circonvallazione esterna), opportunamente resi noti ai passeggeri. Le fermate lungo il percorso di gara saranno momentaneamente sospese. Gli organizzatori della manifestazione dovranno provvedere a far presidiare gli incroci interessanti al percorso, e non sorvegliati dagli agenti della polizia locale, mediante personale civile munito di bandierina rossa che segnali agli utenti della strada il potenziale pericolo Qualora esigenze di qualsiasi genere dovessero rappresentare pericolo per l'incolumità delle persone o provocare danni alle cose, si provvederà alla deviazione del traffico veicolare e all'adozione di qualsiasi altro provvedimento idoneo a garantire la sicurezza pubblica. La presente ordinanza sarà resa nota mediante l’affissione all’albo pretorio del Comune, e l’installazione della prescritta segnaletica stradale che sarà posta in loco, mantenuta in efficienza e rimossa a cura degli organizzatori della manifestazione, senza alcun onere da parte del Comune e secondo le indicazioni impartite dal Comando della Polizia locale.

LA GARA

Nel frattempo gli iscritti alle gare assolute della 30^ Corritreviso – Trofeo Lattebusche hanno raggiunto quota 700. Ad essi andranno poi aggiunti gli iscritti alle gare giovanili. Sarà possibile prenotare un pettorale per le gare assolute sino alle ore 24 di mercoledì 19 giugno. Poi le iscrizioni riapriranno, con quota maggiorata, venerdì 21 giugno, alle 19.30, presso la segreteria organizzativa di Piazza Borsa. Nekagenet Crippa andrà ulteriormente ad arricchire il cast della Corritreviso – Trofeo Lattebusche. Nella gara maschile ad invito (10 km), che chiuderà la serata (partenza alle 22.10) saranno al via anche  il campione italiano dei 10.000 metri (2016 e 2017) e della mezza maratona (2018) Ahmed El Mazoury, che proverà a scrivere per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro della Corritreviso. Riflettori puntati anche su Abdoullah Bamoussa, finalista nei 3000 siepi agli Europei di Amsterdam, azzurro all’Olimpiade di Rio e ai Mondiali di Londra, secondo a Treviso nel 2018; Pietro Riva, campione europeo juniores dei 10.000 metri nel 2015 e vicecampione italiano assoluto 2018 dei 5000 metri; Cesare Maestri, vicecampione europeo 2018 di corsa in montagna, appena convocato per gli Europei della specialità, e sugli emergenti Alessandro Giacobazzi, campione italiano under 23 di mezza maratona, e Ahmed Ouhda, miglior under 23 italiano di questo primo scorcio di stagione nei 10.000 metri (29’31”53 a fine aprile a Milano). Tifo nostrano per Paolo Zanatta (primo alla Corritreviso nel 2013 e 2015), Simone Gobbo (leader nel 2016) e Stefano Ghenda. Da seguire inoltre il maratoneta Francesco Bona e Stefano Guidotti Icardi. In campo femminile (5 km), torna alla Corritreviso la vincitrice dell’edizione 2018, Veronica Paterlini, ma le favorite della gara sono Elena Romagnolo, finalista olimpica nei 3000 siepi (2008) e nei 5000 (2012), e Sara Brogiato, altra emergente, terza alla maratona di Torino del 2018. Outsider di lusso, l’azzurra del cross, Federica Dal Ri. Completano il cast, per le posizioni di prestigio, Natascia Meneghini, la maratoneta Maurizia Cunico, la giovane Laura De Marco. E poi ancora Erica Franzolini, Sonia Lopez e Silvia Gavarretti, oltre alla diciottenne trevigiana Margherita De Mattia, argento nei 3000 siepi ai recenti campionati italiani juniores di Rieti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma alla locanda Righetto: 28enne trovata senza vita nella sua stanza

  • Indagine sull'ex comandante dei carabinieri di Castelfranco, l'inchiesta si allarga

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Ordina uno spritz con gli amici: muore a 59 anni stroncato da un infarto

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Malore fatale, 50enne trovato morto nella sua roulotte

Torna su
TrevisoToday è in caricamento