Autotrasportatori: «Mancano autisti qualificati in provincia di Treviso»

Confapi Treviso e Apindustria Servizi: percorso finanziato di formazione e tirocinio per acquisire i titoli di guida C e CQC. «Risparmio fino a 3.500 euro per i partecipanti»

Camion in sosta

Molte aziende che si occupano di logistica e trasporti nel Trevigiano stanno riscontrando una forte mancanza di personale qualificato da impiegare, presso le proprie realtà produttive, nel ruolo di autotrasportatore. Tra le cause maggiori vi è sicuramente lo scoglio legato all’alto costo delle patenti necessarie all’abilitazione alla guida dei mezzi pesanti: la C e la CQC.

Partendo da questa criticità oggettiva denunciata dalle piccole e medie imprese della Marca, Confapi Treviso, per mezzo di Apindustria Servizi Srl, ente di formazione accreditato presso la Regione del Veneto per la formazione e i servizi al lavoro, sta promuovendo un percorso formativo dal titolo “GUIDando il futuro: percorsi professionalizzanti per conducente di mezzi di trasporto delle merci”. L’attività è finanziata dal Fondo sociale europeo e si svilupperà nei prossimi mesi, in provincia di Treviso, coinvolgendo otto candidati. Vedrà una prima fase di formazione in aula di 160 ore, 3 mesi di corso in autoscuola, per poi proseguire in alcune aziende selezionate del territorio per le 160 ore di tirocinio, infine 3 ore di esercitazione di guida individuale.

Il percorso, in avvio a fine novembre, porterà ad acquisire nuove competenze professionalizzanti e darà la possibilità d'inserirsi in un'azienda del territorio fortemente interessata all'assunzione. I partecipanti potranno così ottenere gratuitamente i titoli di guida C e CQC che costerebbero circa 3,500 euro ciascuno. E’ pure prevista una borsa di studio per la fase di formazione di 3 euro l’ora. La partecipazione al corso coprirà tutte le spese d'iscrizione e formazione presso la scuola guida. La presidente di Confapi Treviso, Federica Polloni, dichiara: «Le aziende di questo strategico settore ci manifestano una concreta esigenza per le proprie mansioni logistiche da espletare, denunciando una forte difficoltà di reperire giovani che abbiano la volontà e la possibilità di intraprendere la professione dell’autotrasportatore, anche legata quindi a criticità economiche. Come Associazione datoriale non possiamo che cogliere questo allarme e tradurlo in opportunità a favore del territorio, mettendo in campo tutti quegli strumenti che consentano agli imprenditori di ottenere ciò che cercano, avvalendosi di fondi certi e immediati». Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è giovedì 19 novembre. Per maggiori informazioni e iscrizioni: lavoro@apindustriaservizi.it - 041 8651240

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento