rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Attualità

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend tra sagre, birre e mercatini natalizi

Ecco una selezione di proposte per tutti voi, così da organizzare il vostro fine settimana in tutta tranquillità, in famiglia o con gli amici

CIBO, VINO E MANIFESTAZIONI

- Il momento più atteso di tutto il weekend è sicuramente l'atteso ritorno del "Mercatino di Natale" di Badoere con la tradizionale Mostra dell'Artigianato e della Creatività in cui saranno presenti anche molti prodotti tipici ed un fornito stand gastronomico con tanto di vin brulé e cioccolata calda.

- Anche a Godega di Sant'Urbano, però, domenica c'è il Mercatino dell'antiquariato e del collezionismo.

- E ancora, evento simile anche a Segusino che presenta l'8° "Mercatino di Natale" tra bancarelle di artigianato, vin brulé e animazione per bambini.

- Appuntamento che propone anche Caselle di Altivole con i "Mercatini di Natale" a cui faranno da contorno tante attività per i più piccoli.

- A Camalò di Povegliano torna invece la Rassegna Triveneta Birre Artigianali giunta alla sua 13^ edizione e con tanto di cucina aperta.

- A Castagnole, dopo due anni, torna la Sagra parrocchiale di San Mauro le cui serate saranno accompagnate da musica, spettacoli e tante attività.

- A Gairine non mancate alla tradizionale Sagra Madonna dea Salute, con uno stand gastronomico davvero fornito (con tanto di "bisata in tecia"), che propone anche il ritorno della Marcia "Su l'Arden drio la Livenza" ormai alla sua 9^ edizione per una manifestazione podistica non competitiva.

- A Susegana, per i più piccoli, c'è la Festa d'autunno in Biblioteca a cui si collega anche "Profumi e Sapori d'Autunno" quale mostra-mercato di prodotti stagionali (tra artigianato, fiori, piante, spiedo e castagne). In città ci saranno poi anche i laboratori di decorazioni natalizie di "Aspettando Natale".

- A Treviso, invece, appuntamento da Ikiya con Afternoon Tea & Aki. Per gli ecologisti, invece, occhio ad "Alberi per il futuro" lungo la Treviso-Ostiglia per la piantumazione spontanea di diverse nuove piante lungo la ciclabile.

- Per i "festaioli" (magari anche single dai 40 ai 55 anni), a Spresiano occhio invece a "Cena e party in discoteca" all'Odissea. 

MUSICA, TEATRO, INCONTRI, CORSI ED ESCURSIONI

- Per il teatro, a Treviso torna la rassegna "Un palco a Santa Bona" con la sua 7^ edizione che presenta la commedia “El trentadò de agosto”, mentre per i più piccoli spazio allo spettacolo "Mostriciattoli" al Teatro Sant'Anna. Per la musica, invece, c'è il doppio live "Popcomedy" del quintetto spagnolo B Vocal per il XVIII Vivavoce International A Cappella Festival.

- A Maserada c'è poi la rassegna teatrale "Maserada sul palco" alla V edizione che porta sul palco lo spettacolo "Che spirito, me suocera!".

- A Villorba segnatevi sul calendario la 11^ rassegna teatrale Tea-Trame che porta in scena lo spettacolo "La nonna".

- Ad Asolo tornano i consueti matinée con il concerto "Quadri di un'esposizione".

- A Conegliano spazio alla presentazione del libro di racconti “L’odore del salmastro” di Grazia Maddaloni al Radigolden.

- A Tarzo c'è la presentazione del libro "Per i giovani figli perduti. Antologia di poesie e prose" del prof. Cecchinel.

- A San Pietro di Feletto attenzione al convegno “Il turismo che vorrei – tra tradizione e sostenibilità”.

- A Ponzano Veneto spazio poi ai Pomeriggi Botanici con l'incontro "La patata, varietà, caratteristiche e i tanti utilizzi in cucina".

- A Farra di Soligo molto interessanti sono le "Mini-sessioni fotografiche Natale 2022" per tutti i bambini.

- A Pieve del Grappa non perdetevi, in compagnia dei vostri ragazzi, gli Open Day agli Istituti Filippin.

- In ambito escursioni, invece, le proposte sono veramente molteplici. Si parte dalla rassegna "Veneto spettacoli di mistero" con i tour "Segreti sommersi: viaggio tra le acque dell'opitergino mottense" a Motta di Livenza, "San Clemente e l'acqua - Misteri e leggende nella tradizione contadina" a Codognè e "A Treviso scorre il mistero" nel capoluogo. Si continua poi con la "Escursione alla scoperta dell'Anello del Cartizze" a Valdobbiadene, la "Visita a Palazzo dei Trecento" a Treviso, la "Escursione ai laghi della Val Lapisina e al borgo di Caloniche" a Vittorio Veneto, le visite guidate "Novembre d'arte in Villa Emo" a Vedelago e l'escursione "Alla scoperta dei colli tra arte e natura" a Possagno.

MOSTRE

- A Treviso l'appuntamento è con l'esposizione "Paris Bordon. Pittore Divino" che racconta la varietà e la ricchezza della produzione dell’artista trevigiano attraverso i suoi sensuali ritratti femminili. Non manca poi, in quattro diverse sedi espositive, "L'Europa non cade dal cielo-Riflessioni attraverso l’arte contemporanea". Il tutto senza dimenticarsi dell'esposizione "Terry Atkinson - Opere dal 1962 al 2018" alla Galleria l'Elefante e della mostra "Rive / Piere / Casère e il popolo delle colline" agli Spazi Bomben.

- A Villorba, alla 21Gallery, la mostra "Roma pittura emergente oggi | A New Generation" in cui gli autori mostrano, ancora una volta, la rivoluzione silenziosa della pittura, in particolare di quella figurativa, la sua capacità di rinnovarsi nel tempo in forme sempre più attuali, muovendosi sui sentieri accidentati quanto effimeri del presente in divenire.

- A Sarmede torna la tradizionale Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia con la sua 40^ edizione dal titolo "Le Immagini della Fantasia". L'esposizione presenta 350 opere di oltre trenta artisti, provenienti da 15 differenti Paesi.

- A Oderzo la mostra "Divine - Ritratto d’attrici dalla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 1932 – 2018" con immagini che raccontano il ruolo delle donne nella storia del cinema e rievocano la bellezza, il fascino e l’emozione del tappeto rosso.

- A Conegliano, in quel di Palazzo Sarcinelli, c'è la mostra "Paparazzo Superstar" del noto fotografo Ron Galella.Si tratta della prima retrospettiva al mondo (da oltre 180 foto) sul grande fotografo/paparazzo statunitense di origini italiane.

- A Montebelluna fino a giugno c'è la mostra “Futuro Agenda 2030” al Museo di Storia Naturale e Archeologia che guarda al futuro attraverso una riflessione sul contemporaneo della scienza e sull’archeologia degli antichi saperi, grazie alle collezioni naturalistiche e archeologiche del Museo arricchite dai prestiti e dalle competenze delle prestigiose collaborazioni istituzionali.

- A Mogliano Veneto c'è la mostra "Francisco Goya - I disastri della guerra". In esposizione una sequenza di 80 incisioni realizzate dall’artista spagnolo tra il 1810 e il 1820 con la tecnica di stampa acquaforte, acquatinta, punta secca e bulino, che raccontano la guerra di indipendenza del popolo spagnolo, i suoi effetti e le sue drammatiche conseguenze.

- A Roncade la mostra personale di Chiara Coltro "Tra cielo e terra".

- A Villorba l'esposizione "Storie a scatti: Fotografe" a Villa Giovannina per una retrospettiva sulle protagoniste delle arti visive dal primo dopoguerra ad oggi.

- A Moriago l'esposizione "Vento forte" di Masa per il Festival della Cultura in cui tornano protagonisti i capelli al vento della deliziosa creatura femminile protagonista della “panchina rossa” comunale.

- Infine, alla Galleria dell'Eremo di San Pietro di Feletto potete ammirare l'esposizione "Identità" di Maria Pilotto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend tra sagre, birre e mercatini natalizi

TrevisoToday è in caricamento