rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Attualità

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tra cibo, balli e musica è l'ora delle sagre

Ecco una selezione di proposte per tutti voi, così da organizzare il vostro fine settimana in tutta tranquillità, in famiglia o con gli amici

CIBO, VINO E MANIFESTAZIONI

- A Borso del Grappa va in scena l'attesa 26^ Mostra dei formaggi Bastardo e Morlacco del Grappa. Oltre a promuovere e valorizzare tipicità e territori montani, a partire dal Massiccio del Grappa fino ad abbracciare l'intera montagna italiana, la rassegna è anche un'occasione importante per supportare i malghesi e mettere in luce le difficoltà a cui deve far fronte la zootecnia ad alta quota.

- A Santa Lucia di Piave torna la Sagra Madonna del Ramoncello con trattori, musica e tanto bon cibo.

- Ad Arcade torna la Sagra di San Lorenzo - 27^ Festa dei "gnocchi de casada" con piatti gustosi (tra cui gli immancabili gnocchi fatti a mano), vini e birre locali.

- A Vittorio Veneto poi non può mancare la Sagra a San Lorènz con musica ed un fornito stand gastronomico che culminerà con uno spiedo gigante di comunità.

- A Crocetta del Montello, invece, ecco la Sagra di Nogarè 2022 con tanto cibo, musica, sport e pesca di beneficenza.

- A Zero Branco spazio 48^ Sagra Paesana a Sant'Alberto, con stand gastronomico, musica, balli, pesca di beneficenza e Luna Park.

- A Musano di Trevignano occhio alla Sagra di San Sisto con stand gastronomico, concerti, balli, lotteria e luna park.

- A Signoressa di Trevignano torna poi la tradizionale Festa Alpina d'Agosto. Anche qui presente uno stand gastronomico senza eguali.

- A Moriago della Battaglia c'è poi la 36^ Festa della patata con stand gastronomico, musica ed esposizione delle patate del Quertier del Piave.

- A San Zenone degli Ezzelini è all in per il Vintage Music Festival - Park Edition. Tutte le sere dalle 19.15 apertura dello stand gastronomico (ogni sera una specialità diversa tra cocktails & drink) e dalle 20 la pesca di beneficenza.

- E ancora, a San Vendemiano c'è la Festa della birra inglese (in pompa, alla spina e per caduta) in concomitanza con il Great British Beer Festival a Londra, uno degli eventi più grandi al mondo organizzato dal CAMRA (Campain for Real Ale) dedicato alle birre inglesi e sidri. Non mancherà qui anche la musica.

- A Falzè di Sernaglia della Battaglia (al Parco al Pedrè) non si può mancare alla "Falzetissima" con stand gastronomico e musica live.

- A Cison di Valmarino torna poi l'appuntamento con Artigianato Vivo in cui il paese diventa una bottega a cielo aperto, dove le mani sapienti degli artigiani plasmano le materie prime in opere d’arte.

- A San Pietro di Feletto ci sarà il Family pic-nic sensoriale in vigna sulle colline del Prosecco presso l'azienda agricola "De Riz.

- In chiusura di sezione vi proponiamo poi il ritorno, post Covid, della manifestazione Cortili dell’Arte a Fratta di Tarzo che richiama a raccolta pittori, scultori, fotografi, ceramisti e appassionati d’arte.

MUSICA, TEATRO E CINEMA

- All'Arena Aurora di Treviso torna il cinema drive-in che propone la pellicola “Gli Stati Uniti contro Billie Holiday”. Capoluogo che propone anche Incontriamoci al Museo "Case Piavone" - 33° Rassegna del Folclore...Riscoprendo le Tradizioni con la Notte irlandese tra cultura, musica e strumenti irlandese e la rassegna “Un posto all’ombra”, ideata da Gli Alcuni nel Parco degli Alberi Parlanti, che porta sul palco lo spettacolo "Pepolino Capelverde".

- Poco distante, questa volta all'Arena di Marca all'ippodromo di Villorba, lo show lo farà invece il noto cantautore Carl Brave.

- Ad Asolo, invece, farà tappa il campione mondiale di poetry slam Lorenzo Maragoni che sarà ospite al Giardino di Casa Malipiero per uno spettacolo di poesia, un concerto senza musica, una playlist di pezzi che parlano dell’amore, del lavoro, dell’arte, della stessa poesia.

- Per i più piccoli a Silea c'è poi la rassegna “Storie sotto gli alberi” con l'appuntamento della lettura animata “La natura che danza con te”.

- Se siete a Castelfranco non si può però perdere (a Villa Bolasco) la performance itinerante "Alberi maestri", alla scoperta del mondo degli alberi e delle piante, principio e metafora della vita stessa.

- Infine, a Motta d Livenza prestate attenzione alla 58^ edizione del concorso canoro La Fronda d'Oro.

MOSTRE ED ESCURSIONI

- A Treviso, presso il Museo Bailo, non si può assolutamente perdere la mostra “Canova, Gloria Trevigiana”, dalla bellezza classica all’annuncio romantico. A cura di Fabrizio Malachin, Giuseppe Pavanello e Nico Stringa, è un’esposizione che sembra completare una sorta di trilogia come quelle recenti di Napoli (che indagava il rapporto con l’antico) e Roma (la bellezza): Canova e la bellezza dell’antico quindi, ma anche Canova come straordinario contemporaneo annunciatore romantico. In centro c'è poi anche la mostra "Isolario Venezia Sylva" da Spazio Solido sul rapporto tra natura e antropizzazione nelle isole di Venezia e anche "Ruota a ruota. Storie di biciclette, manifesti e campioni" al Museo Salce.

- A Villorba la mostra "Da De Chirico a Chagall e oltre - Il senso della bellezza nell’arte" nelle sale di 21Gallery, per raccontare attraverso capolavori e opere inedite il senso della bellezza nella ricerca artistica contemporanea.

- A Roncade, da 47Anno Domini, attenzione a "Tiziano Marchioni. La poetica degli oggetti", prima retrospettiva dell’artista trevigiano (1957-2021)

- A Villa Romivo di Montebelluna la mostra "Motus Animi Continuus – Architectura" di Daniele Macca con gli scatti del patrimonio edilizio delle aree industriali dismesse. Nel racconto visivo intessuto dal fotografo l’architettura diventa una silenziosa testimone della complessità e della ricchezza dell’ambiente in cui viviamo e fa da cornice ad un passato semplice ma rigoglioso, di storie di persone, di famiglie e di vita vissuta intensamente. Città che offre anche la mostra “Ecorete Sostenibile” by Ricrearti per una un'esposizione di tanti progetti di economia circolare.

- All'Oasi di Cervara di Quinto, per grandi e piccini, non si può invece mancare a Stelle & Gufi per una notte sotto le stelle in cui la riserva torna ad essere un luogo silenzioso dove gli unici suoni che si odono sono lo scorrere delle acque e i versi degli uccelli che popolano la palude.

- A Treviso occhio poi all'escursione notturna Treviso e la Serenissima: tour serale così come "Il Passo San Boldo e il Monte Cimone tra boschi, casere e panorami suggestivi" a Cison di Valmarino e il "Picnic sotto le stelle" al Parco del Livelet.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tra cibo, balli e musica è l'ora delle sagre

TrevisoToday è in caricamento