rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
IL BOLLETTINO / Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Covid, l'Ulss 2 riapre l'ospedale di comunità a Valdobbiadene

Di nuovo operativo da metà gennaio per far fronte a un'eventuale impennata dei ricoveri. Raggiunto l'accordo con i centri servizi per liberare dai 30 ai 40 posti letto negli ospedali

Venerdì 7 gennaio il bollettino di Azienda Zero indica 1.016 nuovi contagi in provincia di Treviso e oltre 27mila attualmente positive al virus (27.071 per la precisione). Due i nuovi decessi a livello provinciale: si tratta di pazienti di 79 e 60 anni entrambi con altre patologie pregresse, uno vaccinato dei due vaccinati e l'altro no. Sul fronte dei ricoveri sono 299 i pazienti in area medica, 37 quelli in terapia intensiva. La media dei nuovi positivi è di 2.042 casi al giorno, l'incidenza provinciale sale a 1.628 casi su 100mila abitanti con Treviso Nord distretto più colpito della provincia (1.965 casi su 100mila abitanti). La fascia più colpita resta quella tra i 20 e i 29 anni. A preoccupare l'Ulss 2 è la pressione a cui stanno venendo sottoposti i pronto soccorso.

«Nella giornata di oggi - spiega il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi - il dottor Rigoli ha raggiunto l'accordo con i rappresentanti dei centri servizi della Marca per spostare in queste strutture 30/40 pazienti attualmente ricoverati nei nostri ospedali. Da lunedì 10 gennaio saranno individuate le prime strutture che hanno aderito alla convenzione». L'altra importante novità di giornata riguarda la riapertura dell'ospedale di comunità Covid a Valdobbiadene.

«Da metà gennaio farà da polmone ospedaliero per far fronte a un possibile nuovo aumento dei ricoveri - ha annunciato il direttore generale - Da lunedì, inoltre, l'Ulss 2 conta di raggiungere le 10mila vaccinazioni giornaliere. In aumento le prime dosi: nel giorno dell'Epifania ne sono state somministrate 1.342 su un totale di 7mila. La copertura della popolazione con prima dose sopra i 5 anni ha raggiunto l'81,8%». Anche oggi lunghe code per i tamponi in Dogana: «In vista della riapertura delle scuole - conclude Benazzi - stiamo pensando di estendere gli orari del Covid point e creare delle fasce orarie la mattina dedicate solo agli studenti delle scuole». In chiusura un commento sul bilancio preventivo 2022: «Nonostante la previsione indichi una perdita di 99 milioni e 880mila euro, siamo fiduciosi di poter chiudere l'anno con un pareggio di bilancio». chiosa il direttore generale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, l'Ulss 2 riapre l'ospedale di comunità a Valdobbiadene

TrevisoToday è in caricamento