menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid e Conservatorio Steffani: «Il lavoro sicuro in presenza è possibile»

In 13 mesi circa 15 quarantene certificate e nel frattempo è iniziata con successo la campagna vaccinale per i docenti

Lo scorso 7 aprile sono incominciate le lezioni in presenza al Conservatorio Agostino Steffani dopo lo stop dovuto alle 3 settimane in zona rossa. Tre sedi, nessuna sovrapposizione, lezioni individuali e di quartetto con 5 elementi al massimo, insegnante incluso. Mentre per i corsi collettivi continua la modalità digitale. "La normativa di settore di fatto ha sempre consentito lo svolgimento delle lezioni di strumento individuali, a parte i mesi del primo lockdown- puntualizza Stefano Canazza, direttore del Conservatorio di Musica Agostino Steffani- Ma con una programmazione oculata abbiamo potuto lavorare in sicurezza dall' 8 giugno 2020. E i dati ce lo riconoscono. In 13 mesi abbiamo avuto circa 15 quarantene su una popolazione totale di oltre 600 persone tra studenti, docenti e personale." confermano il presidente Nicola Claudio e il direttore Stefano Canazza.

Lezioni individuali e laboratori in classe, masterclass in teatro, esami in aula e in teatro. Ma anche nuove ammissioni. Dal 1 al 30 aprile è possibile presentare la domanda di iscrizione al Conservatorio Agostino Steffani. Gli esami di ammissione, rigorosamente in presenza, si terranno dal 27 al 31 maggio. Attualmente le lezioni sono in corso con modalità serrate. "Per gli strumenti ad arco la distanza è di un metro, gli insegnanti avranno mascherine chirurgiche fornite dall'istituto". Per i cantanti e gli strumenti a fiato la procedura è più complicata. "Dobbiamo assolutamente limitare l'area dei droplet, per cui abbiamo previsto 2 metri di distanza tra allievo e insegnante: lo studente sarà protetto da un maxi leggio in plexiglass mentre insegnante e accompagnatore indosseranno, oltre alle mascherine ffp2, anche la visiera".

Oltre agli accessi calendarizzati sono state riaperte le aule studio limitatamente ad organo, arpa, percussioni, cembalo e musica elettronica. L'uso degli spazi comuni è interdetto mentre i bagni sono regolati da accesso con chiave e sanificazione dopo ogni utilizzo. Anche per le lezioni di strumenti a fiato, pianoforte e canto si procederà alla sanificazione del plexiglass, della tastiera e all'apertura delle finestre dopo ogni lezione. E' stato proprio questo rigore a consentire al Conservatorio di musica Agostino Steffani di poter procedere con la didattica nell'ultimo anno. "Ora la campagna vaccinale dei docenti procede-conclude il direttore- e speriamo di poter dare concretezza alla programmazione estiva a partire da giugno 2021, con un calendario di concerti nel giardino di Villa Barbarella, al Chiostro e nell'Arena del Teatro Accademico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento