rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Covid: incinta al settimo mese, esce dalla terapia intensiva dopo due settimane

Una futura mamma alla 28esima settimana di gravidanza non è più in Rianimazione a Treviso. I medici sono riusciti a salvare anche il feto, senza bisogno di ricorrere al parto prematuro

Migliorano le condizioni della donna al settimo mese di gravidanza, positiva al Covid e ricoverata da due settimane nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso.

La donna è stata trasferita in queste ore nel reparto di Pneumologia: entrata alla 26esima settimana di gravidanza ha iniziato il settimo mese rischiando di dover ricorrere ad un parto prematuro per salvare il piccolo che aveva in grembo. Grazie ad un enorme lavoro da parte del personale del reparto di Rianimazione la donna ed il feto oggi sono salvi. Il bimbo è vitale e la mamma è tornata a respirare senza bisogno dell'ossigeno. Non sarà quindi necessario ricorrere a parti prematuri. «Il mio ringraziamento va a tutto il personale della terapia intensiva per l'impegno profuso nel salvare dal virus queste due vite. Siamo davvero molto soddisfatti» conclude il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi.

vaccinati-5-ottobre-2

Il bollettino di oggi

Martedì 5 ottobre restano 44 i ricoverati totali negli ospedali della Marca di cui solo 3 ancora in terapia intensiva. Due di questi sono pazienti a rischio: si tratta del 40enne di Castelfranco Veneto non vaccinato e della compagna di stanza della 48enne romena impiegata presso l'azienda vitivinicola di Valdobbiadene, morta di Covid nei giorni scorsi. Il focolaio legato all'azienda rimane stabile, l'Ulss 2 non ha registrato nuovi casi nelle ultime ore.
L'incidenza a livello provinciale è invece di 43 casi su 100mila abitanti, un po' più alta nel distretto di Asolo (54 casi su 100mila abitanti) proprio a causa del focolaio legato all'azienda di Valdobbiadene. Il 32% dei positivi in provincia di Treviso ha meno di 12 anni, il 22% è nella fascia dai 12 ai 19 anni mentre solo il 3% dei positivi ha più di 60 anni. Il totale delle vaccinazioni completate sopra i 12 anni ha raggiunto il 77,3% nella Marca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: incinta al settimo mese, esce dalla terapia intensiva dopo due settimane

TrevisoToday è in caricamento