Covid-19, giornata nera: quasi 10mila positivi e 9 morti nella Marca

I pazienti in terapia intensiva sono 21 nella Marca. Con gli odierni 549 nuovi positivi, la provincia di Treviso ha raggiunto la cifra di 9965 persone attualmente positive

Un drive in per fare tamponi

In questa seconda ondata dell'emergenza Covid-19, quella di oggi, mercoledì 11 novembre, sembra essere la giornata più nera per la Marca con 248 nuovi positivi nel report di questa mattina e altri 301 nel bollettino di oggi pomeriggio. Nelle ultime 24 ore sono stati 9 i decessi nella sola provincia di Treviso (dove il totale delle vittime dall'inizio dell'emergenza Covid è attualmente di 425). Nella Marca le persone attualmente positive si avvicinano sempre più a quota 10mila (9.965) mentre in tutta la Regione è stata superata quota 53mila. Sono 21 i ricoverati in terapia intensiva in provincia: 14 al Ca' Foncello di Treviso, 5 all'ospedale di Conegliano e 2 a Montebelluna. Preoccupanti anche le cifre dei pazienti in area non critica: 97 a Vittorio Veneto, 92 a Montebelluna, 78 al Ca' Foncello di Treviso, 21 al San Camillo, 14 a Conegliano, 1 a Oderzo e 1 a Motta di Livenza.

Covid nelle case di riposo

Su 53 strutture controllate in provincia di Treviso, sono 150 gli anziani risultati positivi al test del tampone di cui 25 ricoverati in ospedale. Il 2,5% degli ospiti in casa di riposo è quindi risultato positivo. Le rsa della provincia ospitano infatti 5922 anziani. Salgono a 161 gli ospiti che hanno perso la vita nelle rsa della provincia di Treviso dal 20 febrraio ad oggi. 134 gli operatori sanitari contagiati nella Marca su un totale di 5472 (il 2.4% del totale). Un problema sottolineato anche dall'assessore alla Sanità regionale Manuela Lanzarin durante il punto stampa sull'emergenza Covid di mercoledì 11 novembre.

isolati-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento