Riabilitazione per pazienti Covid, progetto al via a "La Nostra famiglia"

Protagonisti gli studenti del 3° anno di corso, i docenti, i tutor e gli operatori dell'unità operativa recupero e riabilitazione funzionale del Distretto Pieve di Soligo, diretta dal dottor Giampietro Bonivento

La sede della Nostra famiglia

COVID REHAB è un progetto sperimentale di riabilitazione frutto della collaborazione tra il Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università di Padova presso “La Nostra Famiglia” di Conegliano e l’Azienda Sanitaria ULSS 2 “Marca Trevigiana”. Protagonisti di questa esperienza sono gli studenti del 3° anno di corso, i docenti, i tutor e gli operatori dell'Azienda Sanitaria - Unità Operativa Recupero e Riabilitazione Funzionale del Distretto Pieve di Soligo, diretta dal dott. Giampietro Bonivento. «Il progetto Home Covid Rehab (H.C.R.) – spiega il direttore generale dell’ULSS n.2, Francesco Benazzi - nasce dalla necessità di “sostenere” i pazienti affetti da Covid-19 anche sul territorio. L’obiettivo del progetto è “presidiare” attraverso un monitoraggio attivo, il recupero funzionale e delle normali attività della vita quotidiana promuovendo la “ripresa delle attività” della persona che è a domicilio. Questo progetto e’ stato sostenuto dal dipartimento di neuroscienze dell’Università di Padova, diretto dal prof. Raffaele De Caro, e ha ottenuto il patrocinio dell’ateneo».

«Gli studenti del terzo anno di fisioterapia - afferma Riccardo Verza coordinatore del corso - hanno aderito con entusiasmo a questa proposta comprendendo la necessità di creare strumenti utili al recupero funzionale dei pazienti dopo la malattia». Questo è un periodo particolarmente complesso e caratterizzato da distanziamento quindi si è pensato di realizzare una brochure con le indicazioni per una corretta riabilitazione e una sequenza di video creati dagli stessi studenti con le istruzioni per eseguire specifici esercizi. Tutto questo materiale è stato messo a disposizione dei pazienti su di un canale youtube creato appositamente dagli studenti.

Il progetto prevede che il paziente, entro 48 ore dalla dimissione, venga contattato dal fisioterapista dell’Azienda Sanitaria per programmare il periodo della riabilitazione, presentare la nuova brochure, i filmati esplicativi e concordare il monitoraggio per le settimane successive. Come ben recita il progetto “Alleiamoci contro il virus con il Home Covid Rehab” diventa una opportunità per sostenere e dare continuità alla presa in carico dei pazienti e accompagnarli al recupero funzionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

foto_2-4-6

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento