Covid nella Marca, tre mini-cluster in azienda: isolamenti nelle scuole

Il bollettino di mercoledì 7 ottobre diffuso da Azienda Zero indica 1089 casi attualmente positivi nella Marca. Studenti e insegnanti in isolamento nei distretti di Treviso e Asolo

Controlli durante l'emergenza Coronavirus (Foto d'archivio)

Il bollettino di Azienda Zero per la giornata di mercoledì 7 ottobre indica tre nuovi mini-cluster (rispettivamente con tre, quattro e sei persone positive) emersi in altrettante aziende della provincia, due nel distretto sanitario di Asolo e una in quello di Treviso mentre continuano ad aumentare gli isolamenti domiciliari di studenti e insegnanti in vari istituti scolastici della Marca.

Nel dettaglio, il bollettino delle ore 17 indica 1089 persone attualmente positive in provincia di Treviso, 59 nuovi casi emersi nel bollettino di mercoledì mattina, 19 nuove positività nel bollettino del pomeriggio. Le persone in isolamento sono 2336 solo in provincia di Treviso di cui 665 positive e 1469 contatti di persone risultate positive. A livello regionale i residenti in Veneto ad oggi in quarantena hanno raggiunto quota 10417 con 2986 persone positive. Stabili i ricoveri all'ospedale Ca' Foncello di Treviso con 17 persone in area non critica e un paziente in Terapia intensiva. In ospedale a Vittorio Veneto sono 8 i ricoverati mentre nell'ospedale di comunità (sempre a Vittorio Veneto) sono saliti a 10 i pazienti attualmente ricoverati. Nel frattempo si torna a parlare di isolamenti nelle scuole. Gli esiti dei tamponi fatti a Farra di Soligo si sapranno solo domani, giovedì 8 ottobre mentre le quarantene odierne hanno coinvolto vari istituti nei distretti di Pieve di Soligo e Treviso. Questa la situazione nel dettaglio:
1 scuola materna del distretto di Pieve di Soligo: in quarantena 17 bambini e due insegnanti
Nel distretto di Treviso in quarantena:
1 intero asilo nido, vale a dire tutti i bambini che frequentano (è un'unica sezione)
1 sezione da 23 bambini e 4 insegnanti di una scuola materna
21 ragazzi e 5 insegnanti (due positivi nella stessa classe) in una scuola media
24 ragazzi (due positivi nella stessa classe) in un istituto superiore.

Allarme al mercato ortofrutticolo

Nei vari casi segnalati nel bollettino del 7 ottobre ci sarebbe anche un lavoratore Over 30 del mercato ortofrutticolo di Treviso. Dopo i primi sintomi ha deciso di sottoporsi al tampone drive-in dell'Ulss 2 risultando positivo. Non appena saputo l'esito del test, altri cinque suoi contatti stretti sono stati sottoposti a tampone. L'esito è atteso per le prossime ore. Giovedì 8 ottobre ci sarà anche il nuovo giro di controlli all'ex Caserma Zanusso di Oderzo nella speranza che i 58 migranti e i 3 operatori positivi si siano in gran parte negativizzati. All'Aia di Vazzola un nuovo lavoratore è risultato positivo dopo il maxi focolaio di quest'estate. In isolamento i lavoratori vicini di armadietto. All'Electrolux di Susegana sono risultati positivi al test un professionista di una ditta esterna e un tecnico di laboratorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento