Domenica, 16 Maggio 2021
Attualità

Szumski in piazza senza mascherina, il Prefetto: «Davvero un brutto esempio»

«Non solo si tratta di un sindaco, ma anche di un medico. Sarebbe quindi utile che corroborasse le sue esternazioni sul Covid e sulle cure domiciliari con prove e studi scientifici»

Il Prefetto Laganà

«Vedere un sindaco-medico come Szumski protestare in piazza a Conegliano senza indossare la mascherina non è stato di certo un bel esempio». Parole, queste, del Prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà che commenta così la manifestazione andata in scena domenica in piazza a Conegliano da parte di coloro che in molti hanno definito no-vax e no-mask. «Vista la professione di medico di base che svolge Szumski - continua il Prefetto -, e tenuto conto che lo stesso non ha mai dichiarato l'inesistenza della pandemia, sarebbe utile che corroborasse le sue esternazioni sulle cure domiciliari con prove e studi scientifici. Inoltre, in quanto medico, dovrebbe sincerarsi che tutti i suoi cittadini rispettino le regole per evitare i contagi e diventare così pazienti. In merito al mancato uso della mascherina, invece, l'eventuale sanzione a suo carico spetterà alle forze dell'ordine che erano presenti in quel momento e che hanno seguito tutto l'evolversi della manifestazione. In ogni caso, a seguito dei fatti di domenica penso siano state oramai elevate circa 40 sanzioni totali per il mancato rispetto delle normative anti-Covid, ma le forze dell'ordine stanno ancora procedendo a tutte le verifiche del caso con l'aiuto anche delle immagini di videosorveglianza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Szumski in piazza senza mascherina, il Prefetto: «Davvero un brutto esempio»

TrevisoToday è in caricamento