Prestigiosa serata jazz a Crocetta del Montello con il sax di Francesco Bearzatti

Lo accompagnavano due originali e talentuosi musicisti friulani, personalità tra le più richieste nella scena jazzistica del nostro Paese: Alessandro Turchet al contrabbasso e Luca Colussi alla batteria

Serata jazz a Crocetta

Sabato scorso 27 luglio nella barchessa di Villa Pontello a Crocetta si è esibito il prestigioso trio del saxofonista italo-parigino Francesco Bearzatti: sassofonista, clarinettista, compositore e sessionman, leader di alcuni dei gruppi Europei più innovativi degli ultimi anni.

Coinvolgente e raffinato da ricevere dall’ ‘Academie du Jazz Fracaise” il riconoscimento di  miglior musicista europeo, riconosciuto dalla rivista italiana Musica Jazz per migliore formazione del 2010, miglior disco nel 2010, miglior ancia nel 2011. Lo accompagnavano due originali e talentuosi musicisti friulani, personalità tra le  più richieste nella scena jazzistica del nostro Paese: Alessandro Turchet al contrabbasso e Luca Colussi alla batteria. Li hanno applauditi una sala entusiasta, gremita da tutto esaurito.

La manifestazione, curata da Nicola Bortolanza dell’Associazione Culturale “Urbano Contemporaneo” di Treviso rientrava nel ciclo delle serate “Montello Jazz”, organizzata a Crocetta dall’Assessorato alla Cultura. Al termine del concerto non è mancato il brindisi con il pubblico grazie  al Prosecco offerto da Astoria Wines. L’ultimo appuntamento di Montello Jazz si terrà venerdì 2 agosto a Villa Wassermann a Giavera.

01-8

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento