Un'azienda trevigiana ha realizzato una cupola che ricrea l'habitat dell'Africa centrale

Maeg Spa di Vazzola ha ricreato nello zoo di Beauval in Francia, un habitat tropicale nel quale piante, umori e animali convivono come nel centro dell’Africa

In foto la cupola appena terminata

Obiettivo raggiunto, è stato replicato in Francia nella Valle della Loira un ambiente nel quale atmosfera, piante e animali vivono e crescono come nel cuore dell’Africa. Nel grande parco tra Blois, Tours e Bourges c’è ora una traslazione dell’eden tropicale, riuscita e forse anche una prova tecnologica per le prossime sfide in suolo lunare.

cupola Beauval_esterno-2

L’iniziativa è dello zoo Beauval di Saint-Aignan-Sur-Cher che ha voluto una cupola tropicale, unica nel suo genere, grande come un campo di calcio. L’osmosi tra l’interno e l’ambiente esterno, gli impianti tecnologici di controllo della temperatura e della gestione dell’aria ricreano sotto la grande volta di vetro e acciaio un microclima equatoriale, necessario per ospitare le diverse specie di piante e di animali. Lo sfondo che viene offerto al visitatore è tipico della creatività italiana e in particolare di Maeg, l’azienda di Vazzola (Treviso) che ha progettato, costruito e montato le strutture in acciaio. Già esperta di stadi avveniristici, di ponti da brivido, di grandi magazzini vestiti di luce e di torri residenziali, l’azienda di Alfeo Ortolan ha vinto la sfida di creare nella Valle della Loira lo spazio per un ambiente primitivo, quello tropicale. «Questa struttura ha una pianta circolare senza supporti interni, è l'unica al mondo nel suo genere, ha un'altezza di 33 metri e un diametro di 101 metri, record europeo - ha detto Alfeo Ortolan, fondatore e con la famiglia proprietario di Maeg - e copre una superficie complessiva di 8 mila metri quadrati. Il peso finale dell’acciaio è di 780 tonnellate ed è diviso in 38 semi-archi. I componenti sono stati realizzati tutti nei nostri stabilimenti in provincia di Treviso e di Pordenone e poi assemblati sul terreno ed eretti con una gru a torre situata al centro della cupola”. Le trasparenze e la leggerezza trasmettono una forte emozione. La cupola è stata rivestita con uno specifico vetro per regolare la luce solare, la temperatura e la qualità dell'aria. Si realizza così la costanza dell’ecosistema necessario per la fioritura di piante e la vita di animali tropicali. Lo zoo di Beauval è il custode del panda che la Cina ha regalato alla Francia e la cupola tropicale è la nuova attrazione capace di ospitare fino a tre mila persone al giorno. L’appalto è stato aggiudicato a Maeg nel luglio del 2017, i lavori sono iniziati entro lo stesso anno e terminati a settembre 2019, per un valore di 3 milioni di euro. L’inaugurazione della cupola tropicale è stata celebrata alcuni giorni fa per il quarantesimo anniversario di attività dello zoo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento