rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Scuola, torna la Dad con un solo studente positivo in classe

Stop dal Governo al protocollo che non metteva più in quarantena le classi con un solo caso di positività dalle elementari in su. L'incidenza nazionale tra gli studenti sale a 125 casi su 100mila abitanti

La didattica a distanza torna nelle scuole di tutta Italia: basterà che in una classe venga trovato un solo studente positivo perché anche gli altri interrompano le lezioni in presenza. Il provvedimento è stato inserito nell'ultima circolare ministeriale di lunedì sera, 29 novembre. La crescita dei contagi e l'aumentato clima di incertezza dovuto anche alla presenza della variante Omicron in Italia ha portato alla nuova "stretta" sul mondo della scuola.

Scarica la Circolare del Miur

Nel testo della circolare a firma del direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza e del capo dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali del ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, Jacopo Greco, si legge: «Ultimamente si sta assistendo ad un aumento rapido e generalizzato del numero di nuovi casi di infezione da Sars-CoV-2, anche in età scolare, con una incidenza (casi/popolazione) settimanale ancora in crescita e pari a 125 casi per 100mila abitanti (19/11/2021-25/11/2021): valore ben lontano dal quello ottimale di 50 per 100mila, utile per un corretto tracciamento dei casi». A fronte di tali considerazioni e dinanzi all'evoluzione del quadro complessivo epidemico in Italia, prosegue la circolare, «si ritiene opportuno sospendere - provvisoriamente - il programma di "sorveglianza con testing" e di considerare la quarantena per tutti i soggetti contatto stretto di una classe/gruppo dove si è verificato anche un singolo caso tra gli studenti e/o personale scolastico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, torna la Dad con un solo studente positivo in classe

TrevisoToday è in caricamento