Vedelago, Daniele Soligo torna in consiglio comunale dopo l'incidente

Dopo 6 mesi di riabilitazione il consigliere comunale ha fatto il suo ritorno in municipio accolto da un caloroso applauso. Approvato il divieto di installare dispositivi 5G

Daniele Soligo prima dell'incidente (Foto d'archivio)

Si è aperta con una sorpresa la seduta del consiglio comunale che si è tenuto mercoledì 18 dicembre a Vedelago. Dopo quasi sei mesi dall'incidente in sella alla moto da cross, è tornato in municipio il consigliere Daniele Soligo.

Visibilmente emozionato, Soligo è stato accolto con un caloroso applauso accompagnato dalle belle parole di benvenuto sia da parte del sindaco, Cristina Andretta, che dal presidente del consiglio, Nicola Cavasin. Soligo non ha mancato di portare il suo contributo nel corso della seduta, intervenendo nella discussione relativa alla mozione sui negozi di vicinato, con una sua testimonianza essendo stato, nel precedente mandato, assessore alle attività produttive. Tra i punti discussi, si segnala l’approvazione dell’ordine del giorno presentato dal capogruppo di maggioranza, Michele Bordignon, con cui viene chiesto il divieto a chiunque di sperimentare installare il 5G sull’intero territorio comunale sino a che non si hanno notizie certe di nuovi riscontri dalle ricerche scientifiche, applicando il principio di precauzione sancito dall’Unione Europea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ordine del giorno è stato approvato all'unanimità compreso l’emendamento proposto dalla minoranza relativo al passaggio in cui il divieto è da considerasi valido “ sino a che non si hanno notizie certe di nuovi riscontri dalle ricerche scientifiche”. Il tema delle antenne è stato oggetto di discussione anche di un altro punto all'ordine del giorno riguardo gli schemi di convenzione e di contratto per l’adesione all'esercizio associato dei servizi informativi per la pianificazione, cura e controllo del territorio proposto dal consiglio di bacino Priula. Tra le convenzioni previste, il Comune di Vedelago, affiderà al Consiglio di Bacino Priula il compito di redigere il piano antenne e, in un secondo momento, di provvedere al monitoraggio dei siti interessati dalle antenne così da integrare i monitoraggi già svolti da Arpav.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

  • Lutto per lo scoutismo trevigiano: malore improvviso stronca Mario Favaretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento