Danni alle strade per i troppi incidenti: Montebelluna chiede aiuto alla Provincia

Il Comune ha deciso di aderire alla convenzione proposta dalla Provincia di Treviso. L'accordo durerà due anni e vi hanno già aderito altri 35 comuni della Provincia

La giunta comunale di Montebelluna ha deliberato nella giornata di lunedì 28 ottobre di aderire alla convenzione tra l’ente e la Provincia relativamente al servizio di ripristino delle condizioni di sicurezza stradale e di reintegro delle matrici ambientali compromesse a causa di incidenti stradali lungo le strade provinciali e comunali.

Grazie alla convenzione si avrà una maggiore efficienza e rapidità nei casi in cui occorra ripristinare, nel minor tempo possibile, le condizioni di viabilità e sicurezza delle aree interessate da incidenti stradali o altri eventi. In particolare la convenzione riguarda quegli incidenti che provocano la presenza sulla sede stradale di residui di materiali o di condizioni di pericolo per la fluidità del traffico, per l'ambiente o la salute pubblica, che devono essere eliminati prima della riapertura al traffico. Sulla base della convezione, il Comune delega infatti la Provincia, in qualità di stazione appaltante del servizio, a sottoscrivere i contratto con la ditta sarà individuata prossimamente attraverso procedura d'appalto. Il Concessionario (Comune o Provincia, a seconda della proprietà della strada), a sua volta, è delegato ad intraprendere ogni più opportuna azione nei confronti del responsabile del sinistro, compresa la denuncia alla compagnia di assicurazione del proprietario del veicolo e le trattative per la liquidazione. La convenzione, che durerà due anni e a cui hanno aderito altri 35 comuni della Provincia, non avrà alcun onere per il Comune mentre la richiesta d'intervento potrà essere effettuata direttamente dalle forze dell'ordine, oppure dal personale dell'Ente proprietario della strada dove si è verificato il sinistro con le modalità concordate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento