De Poli, il ricordo di Gentilini: «I nostri scontri sono stati epici, ma poi finiva tutto in osteria»

L'ex sindaco sul "nemico-amico": «E' stato un grande uomo, protagonista di una autentica rinascita dalla città. Treviso e i trevigiani gli devono molto»

Giancarlo Gentilini

«Le divergenze politiche sono state importanti ma dopo ci si trovava in osteria a bere». Questo il ricordo di Giancarlo Gentilini sul "nemico-amico" Dino de Poli, scomparso nella notte all'età di 90 anni.

«Lui - dice - ha scritto pagine importanti della storica di Treviso. Me lo ricordo come compagno di scuola e poi sui banchi dell'università e ancora insieme nella Dc negli anni difficili del dopoguerra e in Cassamarca. Era un "dittatore", come me, un decisionista. Ma una persone per bene». «Aveva - continua Gentilini - una visione diversi di città. Io avvertivo il cambiamento, Treviso stava invecchiando e servivano più strutture per gli anziani da un lato e per promuovere la natalità dell'altro. Lui aveva un idea diversa, era preso dall'aspetto culturale. Cultura per cui, dire il vero, ha fatto moltissimo. E poi  ero un sindaco sempliciotto della Lega, lui un politico con la "P" maiuscola  e su quel versante non ci siamo mai capiti davvero. Io pensavo che i soldi di Fondazione dovessero essere restituiti ai cittadini; anche lui lo pensava, ma in un modo completamente diverso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Resta - conclude - comunque un grande, protagonista di una autentica rinascita dalla città. Treviso e i trevigiani devono molto a questo uomo di una tempra come non ne fanno più. La politica per lui era diversa da come viene interpretata adesso, non c'era il desiderio di cancellare l'avversario. I nostri scontri sono stati epici ma poi, che volete, finiva tutto in un bicchiere bevuto in osteria».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento