Positivi al Covid trovati in giro per il paese: due denunciati

Nei guai due residenti di Monastier per aver infranto l'obbligo di quarantena. Oltre alla denuncia rischiano l'arresto fino a 18 mesi e una multa di 5mila euro

Controlli durante l'emergenza Covid (Foto d'archivio)

Positivo al Covid, esce di casa e va in giro per Monastier con il rischio di contagiare i suoi concittadini. Protagonista della vicenda un uomo di 45 anni risultato positivo al virus e sottoposto all'obbligo di isolamento.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", i fatti risalgono a sabato 7 novembre quando gli agenti della polizia locale sono andati a casa dell'uomo per un normale controllo nel primo pomeriggio. Dentro casa però il 45enne non c'era. I vigili lo hanno chiamato al cellulare per rintracciarlo. L'uomo ha risposto e, non appena ha capito di essere al telefono con la polizia locale, ha iniziato a giustificarsi dicendo prima di essere andato dal medico di famiglia, salvo poi cambiare versione pochi minuti più tardi dicendo di essere dal dentista per una visita urgente. Immediata la denuncia: ora l'uomo potrà essere sanzionato con una multa fino a 5mila euro e l'arresto fino a 18 mesi. Purtroppo non si è trattato di un caso isolato: ieri, giovedì 12 novembre, una seconda persona è stata denunciata sempre dalla polizia locale di Monastier per aver violato la quarantena nonostante fosse risultata positiva al Covid. Due casi identici nel giro di pochi giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento