Crea profilo fake su Facebook per insultare i rivali politici, assessore si dimette

Terremoto a Mogliano per l'amministrazione guidata da Davide Bortolato: : «E' stata una doccia fredda». Fatali a Carlo Albanese le frasi pubblicate alcuni mesi fa sui social. Per lui è scattata anche una denuncia

Carlo Albanese (Foto tratta da Facebook)

«Oggi pomeriggio i carabinieri di Mogliano Veneto -spiega in una nota Daniele Ceschin, ex assessore della Giunta Arena- mi hanno comunicato la vera identità che si celava dietro il profilo fake Donato Tarantella che nello scorso settembre mi aveva diffamato su Facebook attraverso affermazioni molto pesanti e false relative alla mia professione. Si tratta dell’assessore Carlo Albanese, che credo si sia già dimesso in queste ore dopo che nella giornata di ieri si è autodenunciato dell’accaduto. Al di là degli aspetti giudiziari che valuterò nei prossimi giorni con il mio legale, c’è un evidente risvolto politico per Mogliano. Intanto trovo allucinante che un assessore in carica da tre mesi abbia pensato di creare un profilo fake per “dialogare” su Facebook e attaccare un avversario politico, peraltro un consigliere di opposizione; che lo abbia fatto sul piano personale e professionale e non su contenuti politici; che abbia messo in dubbio la mia procedura di assunzione nell’istituto scolastico in cui insegno, avvenuta tramite graduatoria, gettando un’ombra anche su altre persone e su un’istituzione come la scuola; che si sia autodenunciato ben dopo cinque mesi dai fatti. Mi chiedo inoltre se e da quanto tempo il sindaco e gli altri componenti della giunta fossero a conoscenza di questa vicenda francamente imbarazzante per loro e per l’istituzione che rappresentano. Una vicenda che riguarda non un passante ma la figura della Lega che ha ricevuto più voti a Mogliano, peraltro premiata con l’assessorato alla sicurezza. Mi auguro che questo episodio possa insegnare qualcosa. Perché un conto è la dialettica politica anche aspra, altro è l’offesa degli avversari».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento del sindaco Bortolato

«Prendo atto che oggi l’assessore Carlo Albanese ha compiuto un atto di coraggio, maturità e correttezza nell'ammettere l'errore compiuto qualche mese fa. Per me questa notizia arriva in maniera del tutto inaspettata e si rivela una vera e propria doccia fredda. Accolgo con tristezza ed una vena di amarezza le dimissioni dell’assessore Albanese che fino ad oggi ha lavorato bene e con passione. Però quanto riferitomi dall'assessore circa uno scambio di battute tramite i social non mi può lasciare indifferente e non posso fare altro che accettare la restituzione delle deleghe. Ora dobbiamo pensare a lavorare al meglio per la nostra città e per i nostri cittadini, ragionando razionalmente e senza farci trasportare come è successo dall'agone politico. Per questo periodo tratterrò personalmente i referati di Albanese, per dare un punto fermo ai dipendenti comunali dei settori interessati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento