rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità

Diplomi falsi e curriculum contraffatti: 20 insegnanti segnalati alla Procura

I controlli dell'Ufficio scolastico provinciale hanno portato all'identificazione di una ventina di insegnanti che usavano diplomi e curriculum falsi per ottenere il posto di lavoro

Dopo il caso del personale Ata assunto con certificazioni false, emerso tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019, un nuovo scandalo è scoppiato nel mondo della scuola trevigiana.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", nelle ultime settimane l'Ufficio scolastico provinciale ha segnalato alla Procura una ventina di insegnanti che, per ottenere il posto di lavoro nelle scuole della Marca, avrebbero utilizzato diplomi e curriculum falsi, inventati o conseguiti in scuole non paritarie e quindi non riconosciute come valide per l'insegnamento. I curriculum venivano taroccati per scalare la Graduatoria delle assegnazioni, inventando di sana pianta gli anni di lavoro svolti. Nel momento in cui i controlli hanno accertato che i titoli non erano validi è scattato il depennamento dalle graduatorie. I controlli della Procura di Treviso sono in corso e potrebbero portare alla segnalazione di nuovi casi di irregolarità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diplomi falsi e curriculum contraffatti: 20 insegnanti segnalati alla Procura

TrevisoToday è in caricamento