Coronavirus, donati al Ca' Foncello sei nuovi letti per la Terapia intensiva

Splendida donazione da parte del Gruppo Vega con sede a Mogliano. I nuovi posti letto saranno consegnati al reparto dell'ospedale di Treviso nelle prossime settimane

In foto uno dei letti che saranno donati al reparto di Terapia intensiva

Una straordinaria donazione di sei posti letto completi per laTerapia intensiva dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Ne è protagonista Vega Soc. Coop. il gruppo commerciale di distribuzione organizzata, con sede a Mogliano Veneto, attivo in Veneto e Friuli-Venezia Giulia, con le principali insegne Maxi, Spak, Super W e Il Tulipano. La consegna avverrà ai primi di maggio.

«In questo momento storico molto particolare che l’Umanità sta vivendo - afferma l’amministratore delegato di Vega, Roberto Barbon - siamo ancora di più impegnati a soddisfare i nostri clienti, affinché possano trovare ogni giorno i prodotti di cui hanno bisogno nei punti vendita appartenenti al nostro gruppo, per il bene della collettività. Stiamo portando avanti, con passione, questo impegno grazie alla collaborazione di tutta la nostra squadra, che con grande professionalità ogni giorno è impegnata in prima linea. Oltre a ciò, ci è sembrato, pertanto, assolutamente doveroso non perdere di vista le persone che in questo momento sono in una grave e fragile situazione di salute anche a causa del Coronavirus. Ecco allora - continua Barbon - che, grazie alla collaborazione con il direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi, si è perfezionato il nostro desiderio di sostenere il reparto di Terapia intensiva dell’ospedale di Treviso attraverso una donazione di 6 posti letto specializzati e completi, che saranno in consegna a breve».

«Al Gruppo Vega va il nostro più sentito ringraziamento per questo gesto di grande generosità, che conferma la loro sensibilità e la vicinanza al territorio – sottolinea il direttore, Francesco Benazzi - Siamo onorati che in questo momento di emergenza abbiano pensato a noi. Voglio con l’occasione sottolineare come, pur se su fronti diversi, anche il gruppo Vega, con tutti i suoi collaboratori sia quotidianamente a disposizione della popolazione. A loro, e all'amministratore delegato Barbon in particolare, va dunque un doppio ringraziamento da parte nostra». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento