menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fabwoman, il corso che porta le donne nell'impresa 4.0

Presentato a Castelfranco il ciclo di lezioni gratuite che mirano a formare delle operatrici specializzate nella manifattura digitale. Scadenza delle selezioni il 14 ottobre

Un’opportunità per le donne che vogliono sperimentare il mondo dell’impresa 4.0. A offrirla è il progetto Fabwoman “Esperta in manifattura digitale” che si svolgerà a Castelfranco Veneto e che vedrà coinvolte 8 donne disoccupate o occupate residenti in Veneto. La scadenza per l’invio delle candidature per sostenere i colloqui di selezione è fissata per il 14 ottobre, quando sarà valutata la motivazione e sarà inoltre testato che le competenze in ambito informatico siano sufficienti per affrontare il percorso.

Il corso, gratuito, mira a formare delle operatrici specializzate nella manifattura digitale in ambito dell’impresa 4.0, che acquisiranno competenze riguardanti gli strumenti di lavoro (software, taglio laser, stampa 3D). Particolare attenzione sarà dedicata al concetto di sostenibilità e all’impatto ambientale. Le candidate senza occupazione potranno usufruire, prima dell’avvio del corso, di 2 ore di orientamento di primo livello e 8 ore di orientamento di secondo livello.  Il corso avrà una durata di 60 ore e al termine sarà rilasciato un attestato di frequenza. Due delle corsiste che si saranno distinte per merito avranno la possibilità di svolgere 480 ore di tirocinio in aziende selezionate con un compenso di 450 euro al mese. Per partecipare al bando è necessario compilare la scheda di iscrizione disponibile nel sito www.formaset.com e inviarla con codice fiscale, documento di identità, autocertificazione del titolo di studio e curriculum vitae alla mail fabwoman@formaset.com. (Per le partecipanti inoccupate sarà necessario iscriversi ad un Centro per l’Impiego acquisendo la propria DID). Il progetto è finanziato dalla Regione Veneto tramite Fondo sociale europeo ed è realizzato da Formaset Scarl in partenariato con la Camera di commercio di Venezia-Rovigo e di Treviso-Belluno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento