rotate-mobile
Attualità Casier / Piazza Guglielmo Marconi

Dosson, abbattuto il pioppo pericolante vicino all'asilo "San Pio X"

Giovedì 5 maggio le operazioni di rimozione della pianta in pieno centro. L'albero era malato da tempo. Entro fine anno previste 170 nuove piantumazioni. Il sindaco Carraretto: «Casier sempre più verde e sicura»

Entro quest'anno il Comune di Casier ha intenzione di piantumare circa 170 nuove piante per sostituire e incrementare il patrimonio arboreo comunale. Martedì scorso sono stati seminati 5mila metri quadrati di fiori ed erbe dedicati alle api. L'amministrazione ha poi commissionato un’indagine di stabilità sulle alberature del territorio, eseguita tra marzo e aprile 2022 dallo specialista agronomo Giovanni Claudio Corrazzin. L’esito delle perizie ha evidenziato la necessità di procedere con la rimozione di una pianta in Piazza Guglielmo Marconi, di un secondo albero all’intersezione tra via Peschiere via Santi, alcune piante in via Zermanese e in via Ilaria Alpi a causa delle gravi condizioni di salute in cui versavano.

Il pioppo pericolante

La questione più urgente riguardava il pioppo bianco di piazza Guglielmo Marconi a Dosson, proprio di fronte alla scuola dell’infanzia "San Pio X" abbattuto questa mattina, giovedì 5 maggio. «Nell'albero era stata trovata un’abbondante quantità di corpi fruttiferi di Ganoderma sp, un agente degradatore dei tessuti legnosi, spesso causa di marciume radicale. Il fungo normalmente aggredisce la pianta attraverso vecchie lesioni, soprattutto radicali. In questo pioppo, l’infezione si era sviluppata principalmente nei settori nord ed est del fusto, zone in cui i tessuti strutturali erano in completo disfacimento sia nel cilindro centrale della pianta, sia nei contrafforti. In sintesi l’albero, già inclinato verso l’asilo, rischiava di cadere con tutte le conseguenze del caso. «La nostra amministrazione ha a cuore il verde del territorio ma deve anche assumersi la responsabilità della sicurezza dei cittadini. Quest’intervento è un atto dovuto, perché punta prima di tutto alla salvaguardia dei nostri bambini e della struttura parrocchiale» spiega il sindaco Renzo Carraretto.

3 (7)-2-2

Gli altri interventi

«Stiamo lavorando per rendere Casier sempre più verde - continua il vicesindaco Andrea Marton -. Per questo, a fronte dell’abbattimento delle piante ammalorate, abbiamo già previsto la sostituzione delle piante in via Zermanese e la messa a dimora di 24 nuove piante nelle aiuole rimaste, da anni, vuote. Altre dieci piante sono previste in Piazza Leonardo Da Vinci e nelle vie di accesso. Anche in questo caso, andremo a sostituire piante non ripristinate in precedenza». Inoltre, nell’ambito della riqualificazione del percorso ciclo-pedonale che collega i centri di Casier e Dosson, è prevista la messa a dimora di 105 nuove piante. In corrispondenza del canale Dosson, invece, in coordinamento con le autorizzazioni rilasciate dalla Provincia di Treviso, è programmato l’abbattimento di cinque piante che occludono l’alveo del vicino fosso e presentano numerosi rami di grosse dimensioni che si protendono sopra la careggiata della Strada Provinciale SP104.

Il Sindaco e Don Adriano dell'asilo Pio X-2

Legno riutilizzato

Tutela, manutenzione e ripristino del patrimonio arboreo, sicurezza per il cittadino ma anche sostenibilità, riciclo e riuso. Le parti recuperabili degli alberi tagliati, infatti, saranno donate all'istituto comprensivo di Casier, come tra l’altro richiesto dalla dirigente scolastica, affinché possano essere riutilizzate non solo a fini di studio ma anche di riciclo e riuso attraverso specifiche attività che coinvolgeranno insegnanti e alunni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dosson, abbattuto il pioppo pericolante vicino all'asilo "San Pio X"

TrevisoToday è in caricamento