Installati gli ecoarredi in piazza Trentin: «Niente più rifiuti a cielo aperto»

Posizionate 3 nuove strutture in piazza Trentin a Treviso. Saranno al servizio dei locali che si affacciano sulla piazza. Importante novità per l'arredo urbano

In foto, da sinistra: da sinistra: il Presidente di Contarina Sergio Baldin, il Sindaco di Treviso Mario Conte, l’Ass. alle politiche ambientali del Comune di Treviso Alessandro Manera e Marco Davanzo, titolare della Davanzo srl

Sono stati installati oggi, venerdì 8 maggio, in piazza Trentin tre nuovi Ecoarredi per la gestione dei rifiuti, che saranno utilizzati da alcune utenze non domestiche del settore ristorativo vicini alla piazza.

Gli Ecoarredi, veri e propri elementi di arredo urbano, sono promossi da Contarina e realizzati dalla Davanzo srl che ne detiene la proprietà del brevetto, proprio con lo scopo di tutelare al massimo il decoro urbano, limitando l’impatto visivo dei contenitori. Si tratta, infatti, di strutture chiuse che ben si integrano con il contesto circostante, dove le utenze possono tenere i contenitori. «Siamo veramente contenti per il posizionamento di questi nuovi eco-arredi che rappresentano un elemento importante per il decoro e la pulizia della nostra città - afferma l’assessore alle Politiche ambientali del Comune di Treviso, Alessandro Manera - Queste installazioni permettono infatti non solo di limitare l’impatto visivo dei contenitori ma anche di favorire performance e buone pratiche che hanno portato Treviso ad essere il capoluogo più “riciclone” d’Italia».

20200508_105239_resized_dopo-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente di Contarina, Sergio Baldin spiega: «I tecnici di Contarina hanno sviluppato un sistema che integra funzionalità ed estetica, nel rispetto delle prescrizioni della Soprintendenza, per rispondere alle necessità degli utenti e della città in collaborazione con l’amministrazione comunale. L’obiettivo, come da mandato ricevuto dal Consiglio di Bacino Priula, è quello di garantire la migliore gestione del rifiuto in una zona di prestigio come quella dei centri storici di tutto il territorio. Il servizio, inoltre, viene personalizzato rispetto alle consuete frequenze di raccolta così da assicurare ordine e pulizia nell’area coinvolta». Le utenze coinvolte possono fin da ora utilizzare gli EcoArredi, posizionando al loro interno i contenitori in uso che verranno svuotati secondo le frequenze previste da calendario. Inoltre, ogni singolo EcoArredo è dotato di una chiusura con chiave specifica, che consente l’accesso esclusivamente agli utenti e all’operatore per la raccolta rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento