menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ecocentro Contarina (Immagine d'archivio)

Ecocentro Contarina (Immagine d'archivio)

Code agli ecocentri Contarina: sabato torna l'orario continuato

Per evitare code e lunghe attese gli ecocentri del Bacino Priula resteranno aperti il 16 maggio o con orari prolungati o con orario continuato dalle 8.45 alle ore 19

Stanno continuando anche in questi giorni le code e la grande affluenza negli ecocentri Contarina per conferire i rifiuti accumulati nel periodo di chiusura imposto dall’emergenza sanitaria delle scorse settimane. Per limitare dunque nuovi disagi anche questo sabato, 16 maggio, tutti gli ecocentri del Bacino Priula, avranno un ampliamento degli orari di apertura.

Le strutture dei seguenti Comuni effettueranno il servizio con orario continuato, dalle ore 8.45 alle ore 19: Casier, Loria, Montebelluna (San Gaetano), Paese, Ponzano Veneto, Preganziol, Roncade, Silea, Treviso, Volpago del Montello e Villorba. Gli altri ecocentri saranno aperti con un ampliamento rispetto ai consueti orari sia in fase di apertura che in chiusura: le strutture saranno infatti accessibili al mattino dalle ore 8.45 alle ore 12.30 e al pomeriggio dalle ore 15.15 alle ore 19. In tutti gli ecocentri gestiti da Contarina restano comunque in vigore tutte le limitazioni legate all'attuale emergenza sanitaria.

Per garantire l’obbligo di distanziamento degli utenti e degli addetti, sono in vigore delle limitazioni nel numero di accessi per ciascun turno di apertura che dipendono dalle caratteristiche dimensionali e logistiche di ciascun ecocentro. Al raggiungimento del limite massimo di auto in coda, per esempio, gli addetti alla gestione esterna comunicheranno agli utenti che il conferimento dei rifiuti potrebbe non essere più garantito e, proprio per evitare inutili attese, consiglieranno di usufruire del servizio al successivo turno di apertura della struttura. Contarina raccomanda a tutti il rispetto delle norme per il contenimento del Covid-19 che prevedono di evitare gli assembramenti, il mantenimento delle distanze di sicurezza e autorizzano solo gli spostamenti legati a bisogni essenziali ed urgenti. Pertanto, si invitano i cittadini a recarsi all’ecocentro solo in caso di effettiva necessità, anche per evitare code e lunghe attese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento