Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità Trevignano

Ecovandali in azione: rifiuti abbandonati lungo il canale Piavesella

Toni Venturato, consigliere comunale di Trevignano: «A Musano ci sono sacchi della spazzatura aperti, con rifiuti galleggianti in acqua, con nutrie e pantegane a pasteggiare»

«Circa quindici giorni fa ho ricevuto la segnalazione dei residenti di Musano le cui abitazioni sorgono in prossimità del canale Piavesella-Canale di Ponente. Lamentavano che, in prossimità di un sifone lungo il canale posto in prossimità della linea ferroviaria che attraversa il territorio del paese, da giorni erano presenti alcuni sacchi di colore nero, del tipo "condominiale" venduto nei supermercati per la raccolta della spazzatura ma non utilizzabile per la raccolta differenziata. Inoltre, galleggiavano numerosi pezzi di polistirolo anche di grandi dimensioni, molto probabilmente imballaggi di qualche elettrodomestico». A dirlo è Toni Venturato, consigliere di minoranza del Comune di Trevignano.

«Ho provveduto a contattare l’amministrazione di Trevignano che subito si è attivata per inviare le segnalazioni del caso agli enti competenti, ma purtroppo la situazione ed il disagio dei cittadini persistono tutt'ora.La chiusura dei Card deve aver alimentato il problema, tant’è che oggi sono stato contattato nuovamente dai residenti perché la situazione è peggiorata. In questi ultimi giorni si contano, infatti, numerosi sacchi che, grazie corrente dell’acqua, si stanno rompendo ed il contenuto galleggia sulla superficie del canale - continua il consigliere comunale -Mi sono recato a controllare la situazione ed ho notato anche la presenza di nutrie e pantegane che, mi dicono i cittadini, oramai stazionano lungo il canale da diversi giorni. Ho quindi immediatamente inviato una comunicazione al Comune di Trevignano, a Contarina e al Consorzio di Bonifica Piave. Il periodo che stiamo vivendo non è certo dei migliori e lungi da me la volontà di colpevolizzare qualcuno. In questo momento di emergenza sanitaria lavoriamo tutti da casa, gli uffici sono spesso chiusi e la forza lavoro degli consorzi è limitata».

«La comunicazione tra gli enti è comunque avvenuta e gli stessi mi hanno informato di essere a conoscenza del problema, ma ritengo che il reiterarsi di simili atti da parte di qualche persona con poco senso civile, danneggi non solo un sistema ed un ambiente già particolarmente fragile, ma un’intero gruppo di residenti oramai esasperati per quanto sta accadendo. Pertanto nella mattinata di giovedì, dopo l'ennesima richiesta di aiuto, oltre ad alzare il telefono ho scritto anche una PEC al Comune, a Contarina e al Consorzio di Bonifica Piave per sollecitare un veloce intervento ed il coordinamento tra i vari uffici. Purtroppo l’abbandono dei rifiuti in quella zona avviene ripetutamente e in estate si trovano anche carcasse di animali e l’odore, grazie alle alte temperature, è spesso nauseabondo Il canale della Vittoria di Ponente (Piavesella) è un corso d'acqua artificiale che si alimenta dalle acque del Piave a Nervesa della Battaglia e segue il perimetro a sud del Montello per poi andare verso sud presso Giavera, interessando in parte il territorio comunale di Povegliano e quello di Trevignano (Musano e Falzè). Il suo corso termina poi a Sala d’Istrana, dove alimenta una serie di canalette minori, e proprio per questo è fondamentale intervenire fin da subito per ripulire il tutto» conclude Venturato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecovandali in azione: rifiuti abbandonati lungo il canale Piavesella

TrevisoToday è in caricamento