menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Elio Gaggiato (Credits: ACD Jesolocalcio via Facebook)

Elio Gaggiato (Credits: ACD Jesolocalcio via Facebook)

Covid, addio al Cavalier Elio Gaggiato: calcio veneto in lutto

Il decesso all'Oras di Motta di Livenza a 91 anni. Titolare delle Cantine Gaggiato, è stato dirigente di numerose società calcistiche tra le province di Treviso e Venezia. Lascia tre figli

Domenica 14 marzo è mancato a 91 anni il Cavalier Elio Gaggiato. Nelle ultime settimane era stato ricoverato all'Oras di Motta di Livenza per uno scompenso cardiaco. Durante il ricovero in ospedale è risultato positivo al Covid. Da quel momento in avanti le sue condizioni di salute sono peggiorate di giorno in giorno fino al decesso.

Non appena la notizia ha iniziato a diffondersi, è stato unanime il cordoglio nel mondo del calcio veneto. Originario di San Liberale, frazione del Comune di Marcon, Gaggiato è stato dirigente di tantissime società sportive sia in provincia di Venezia che nella Marca. In molti lo ricordano oggi come ex presidente del Noventa di Piave, dello Jesolo e dell'Opitergina (portata in Serie D nel 1979). Ancora attivo nel Comitato Regionale Veneto di Federcalcio, Gaggiato non aveva mai giocato a calcio ma aveva saputo far valere le sue indiscutibili capacità manageriali. Importante il suo contributo all' interno della finanziaria del comitato regionale, attento e oculato negli investimenti ha saputo coniugare lo sport alla finanza. Per anni ha gestito le cantine Gaggiato a Marcon. Insieme alla moglie Maria Barcariolo, ormai da diversi anni si era trasferito a Gorgo al Monticano dove aveva festeggiato i 70 anni di matrimonio nella splendida cornice di Villa Castalda. Tre i figli nati dalla loro unione: Fervido, Maurizio e Manilo. La data dei funerali dovrebbe essere fissata per la giornata di mercoledì 17 marzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento