menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Elisa Girotto con la piccola Anna (Foto d'archivio)

Elisa Girotto con la piccola Anna (Foto d'archivio)

Hacker "ruba" il profilo Instagram di Elisa Girotto, la mamma dei 18 regali

La pagina social aperta dalla 40enne di Spresiano morta per un tumore è stata bloccata a causa di un hacker che si era impossessato del profilo in cambio di nuovi follower

Rubare i ricordi e l'identità di una mamma morta di tumore per ottenere in cambio qualche manciata di follower in più. Lascia senza parole il furto d'identità messo a segno da un hacker informatico ai danni del profilo Instagram di Elisa Girotto, la mamma di Spresiano che ha ispirato il film con Vittoria Puccini, "18 regali".

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", poco più di un mese fa il marito di Elisa, Alessio Vicenzotto, e il fratello Luca Girotto si sono accorti che qualcosa non andava nel profilo social della 40enne di Spresiano rimasto aperto anche dopo la sua morte come una pagina dove ricordare i momenti più belli vissuti da Elisa prima della sua tragica scomparsa. Il nome dell'account non era più Elisa Girotto ma Yukivarisakura04hk. I familiari non avevano dato più di tanta importanza alla cosa visto che tutte le foto e i video non erano stati toccati. Con il passare dei giorni però il fratello Luca ha capito che il profilo Instagram era stato hackerato da una persona sconosciuta. A quel punto ha provato a scrivergli un messaggio spiegando la storia di Elisa e l'importanza per i suoi familiari di tenere vivo quel profilo. La risposta è stata a dir poco brutale: «Passami 1000 followers e ti sblocco per 5 mesi».

L'hacker ha rubato l'identità di una mamma morta senza nemmeno sapere chi fosse per guadagnare qualche seguace virtuale in più. Un gesto grave quanto la profonazione della tomba di mamma Elisa. Il fratello ha provato senza successo a segnalare l'accaduto al centro assistenza di Instagram. Non riuscendo a ottenere nessuna risposta non gli è rimasto altro da fare che chiedere a tutti i follower di Elisa di segnalare a Instagram l’account come hackerato in modo che il profilo venga controllato e quindi chiuso. In questo modo tutte le sue foto ricordo andranno perse però. Un grave danno per i familiari della donna che ora stanno valutando di chiedere aiuto alla Polizia postale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento