Attualità Piazza Giovanni Battista Cima

I militari che hanno trasportato le bare a Bergamo sanificano le strade di Conegliano

Novanta soldati dell'Esercito con Alpini e Protezione civile hanno sanificato il centro di Conegliano nella giornata di domenica 19 aprile. Il ringraziamento del sindaco Chies

Sanificazione davanti al Teatro Accademia (Foto tratta da Facebook)

Domenica segnata dalle operazioni di sanificazione per le strade di Conegliano. Dalle 8 di mattina si sono radunati in città: Alpini, volontari della Protezione civile e ben 90 soldati dell'Esercito italiano tra cui il reggimento logistico di Pozzuolo del Friuli impegnato a Bergamo, nelle scorse settimane, per il tragico trasporto dei feretri dagli ospedali della provincia.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" le operazioni di sanificazione sono iniziate alle 9.30 del mattino. In campo il Terzo Reggimento artiglieria di montagna, il settimo e ottavo reggimento alpini della Brigata Julia, il settimo reggimento trasmissioni e il reggimento logistico di Pozzuolo del Friuli. Per la sanificazione è stato utilizzato il Sanijet C921 in grado di emettere vapore secco fino a una temperatura di 190 gradi. Molte le zone igienizzate a partire dal centro storico, ora l'attenzione massima resta rivolta alla situazione di Casa Fenzi che, nei giorni scorsi, aveva provocato numerose polemiche sul numero di decessi e ricoveri nella struttura per anziani. Una nuova sanificazione è attesa a Conegliano per il 24 aprile, giorno in cui i militari dell'Esercito torneranno a sanificare il municipio della città. Su Facebook il sindaco Fabio Chies, guarito dal Coronavirus, ha ringraziato soldati, alpini e volontari della Protezione civile per il lavoro svolto con grande attenzione e professionalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I militari che hanno trasportato le bare a Bergamo sanificano le strade di Conegliano

TrevisoToday è in caricamento