menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ettore Merotto (Credits: Pro Loco Col San Martino)

Ettore Merotto (Credits: Pro Loco Col San Martino)

Addio a Ettore Merotto, anima della Pro loco di Col San Martino

La frazione di Farra di Soligo è in lutto per la scomparsa del 73enne volontario e anima dell'associazionismo locale. «Indimenticabile il suo spiedo»

«È con dolore che siamo venuti a conoscienza della scomparsa del nostro consigliere e gran amico Ettore, custode dei locali della Pro loco e governatore della cucina e del suo magnifico spiedo domenicale. A lui va il nostro più sincero grazie per essere stato un punto di riferimento e un gran maestro, in quanto la Pro loco, come lui diceva, era la sua seconda casa».

Con queste parole il Consiglio della Pro Loco di Col San Martino ha voluto salutare uno dei suoi volontari più conosciuti e stimati. Ettore Merotto è mancato domenica sera in ospedale, lasciando moglie e due figli. Aveva 73 anni. A piangerlo, insieme ai familiari, ci sono però anche decine di persone che l'avevano conosciuto per il suo ruolo nell'associazionismo locale. Il suo spiedo resta ancora oggi indimenticabile per tutti coloro che l'hanno assaggiato. Ettore iniziava a prepararlo alle 4 del mattino ed è arrivato a cucinare fino a 220 porzioni. Sempre disponibile ad accogliere fornitori o semplici passanti nella sede della Pro Loco era stato nominato Consigliere dell'associazione. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile nella comunità di Col San Martino dove domani, mercoledì 30 dicembre alle ore 15, saranno celebrati i funerali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aeroporto Canova: «Traffico illecito di 127mila euro prima della chiusura»

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto, una finisce nel fosso: guidatori in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento