rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità

Malore in casa, il basket trevigiano piange Fabrizio Vecchio

Aveva 57 anni: arbitro nazionale di pallacanestro dal 1989 al 2007, lascia moglie e tre figlie. Residente a Treviso, aveva lavorato per l'Inps e commerciato vini e pietre preziose

Ha perso la vita a soli 57 anni Fabrizio Vecchio: sabato 8 gennaio un infarto lo ha strappato all'affetto dei suoi cari mentre si trovava a casa. Inutili i tentativi di rianimarlo. A piangerlo oggi ci sono la moglie, tre figlie maggiorenni e tantissimi amanti della pallacanestro trevigiana. Dal 1989 al 2007, infatti, Fabrizio Vecchio è stato arbitro nazionale della Serie B1 maschile e della Serie A1 femminile. Nella Marca, dal 1990 al 2006 era stato presidente del Gap di Treviso (Gruppo arbitri provinciale) e in molti lo ricordano come istruttore in grado di formare tantissimi direttori di gara con la sua competenza e preparazione.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", Vecchio non era conosciuto solo per il suo ruolo nel basket trevigiano ma anche per aver lavorato all'Inps e aver commerciato pietre preziose in passato e vino negli ultimi anni, inserendosi nel commercio import-export dalla Repubblica Ceca. I funerali saranno celebrati entro questa settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore in casa, il basket trevigiano piange Fabrizio Vecchio

TrevisoToday è in caricamento