rotate-mobile
Attualità Oderzo / Via Luzzatti Luigi, 45

Ostetricia di Oderzo, family room per la gestione del post parto

Stare vicino alle famiglie rispettando il più possibile intimità e protezione: questo lo scopo con cui Ulss 2 ha inaugurato il nuovo ambiente all'ospedale di Oderzo: «Contatto fondamentale per il neonato»

L’Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia di Oderzo, in collaborazione con la Pediatria, ha inaugurato un innovativo spazio dedicato ad accogliere le neo famiglie nelle ore successive al parto. La Family room, questo il nome del nuovo ambiente, è stata pensata e creata nella realtà opitergina per ampliare in termini sia di tempo sia di spazio la filosofia che da sempre caratterizza il punto nascita: stare vicino alle famiglie rispettando il più possibile intimità e protezione. 

Family Room

Per ricavarla una stanza di degenza è stata completamente rinnovata e arredata con comode poltrone e complementi che rendono l’ambiente  familiare. Dopo due ore dalla nascita, trascorse in sala parto da mamma e bambino, la famiglia avrà a disposizione questo ambiente dedicato, riservato e accogliente, per poter trascorrere altro tempo insieme, ricevendo  aiuto, supporto e sostegno del personale per  favorire l’attaccamento al seno e proseguire il contatto madre bambino. Il neonato, inoltre, sarà vestito in questa stanza insieme a mamma e papà ed eventuali fratellini e sorelline, verranno proposte ed effettuate le procedure profilattiche al neonato tenuto in braccio dalla mamma e attaccato al seno. Piccole attenzioni che permetteranno al bimbo di sentirsi accolto e di affrontare le prime procedure assistenziali insieme alla mamma e al papà. I benefici del contatto precoce tra mamma e bambino sono stati da tempo riconosciuti dalla scienza: l’incontro spontaneo che la natura prevede aiuta il neonato nell’adattamento alla vita extrauterina, favorisce il primo attacco al seno e avvia il miglior legame possibile tra madre e neonato. La Family room dunque  permetterà e favorirà questo contatto nelle prime ore di vita tra il neonato e il resto del nucleo familiare; infatti, come già ricordato, anche i fratelli potranno partecipare alle prime ore di vita del neonato. Favorire ed implementare sin da subito il legame della nuova famiglia, umanizzando l’assistenza mantenendone comunque alta la qualità, è dunque il fine e l’obiettivo dell’attivazione della Family room.

Il commento

«Dopo un periodo di grande chiusura come quello vissuto negli ultimi anni a causa del Covid, l’apertura di spazi che consentano di implementare ulteriormente l’umanizzazione delle cure è quanto mai importante e la “Family room”, che unisce l’assistenza dei professionisti con l’amore del nucleo familiare, va concretamente in questa direzione» conclude il direttore generale, Francesco Benazzi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostetricia di Oderzo, family room per la gestione del post parto

TrevisoToday è in caricamento