Villorba ha una nuova centenaria: la signora Nardi spegne 100 candeline

Autonoma e indipendente, non si è mai sposata, ma ha fatto della sua vita una missione di attenzione e amore verso il prossimo. In paese grande festa insieme a parenti e autorità

In foto la centenaria ed il Vicesindaco Giacinto Bonan

Giorno di grandi festeggiamenti a Villorba per i cento anni di Giulia Nardi. Quattordicesima nata di una famiglia di diciassette fratelli, da sempre si è dedicata alla cura dei familiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non sposata ma dotata di spiccato senso di responsabilità si è dedicata dapprima della sua famiglia e poi, dal 1955, alla cura e al mantenimento di un nipote rimasto disabile dopo un incidente sul lavoro. Bruno Nardi, il nipote disabile, visse in buona salute grazie alle cure amorevoli di Giulia Nardi, fino al 1985. Giulia Nardi, diventata caposaldo della comunità Villorbese, frequentava quotidianamente la chiesa ed era parte della vita del paese. Autonoma e indipendente, non si è mai sposata, ma ha fatto della sua vita una missione di attenzione e amore verso il prossimo. Per i suoi primi cento anni si sono tenuti due momenti celebrativi, uno al mattino con la visita del Vicesindaco di Villorba Giacinto Bonan e con una messa alle ore 17 p.sso la Chiesa di Villorba. Giulia, attorniata da 5 generazioni ha potuto festeggiare felicemente ed in salute il suo centesimo compleanno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Misteriosa scia luminosa solca i cieli tra le province di Treviso e Venezia

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Sparisce di casa andando a fare la spesa: ritrovato nella notte

  • Finisce in acqua mentre gioca in giardino, bimba di due anni muore annegata

  • Ammoniaca vs candeggina: cosa uccide meglio i germi?

  • Ferma il bus per soccorrere un'anziana caduta: lei telefona per ringraziarlo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento