Attualità

Festival Delle Abbazie, a Vidor si conclude con "Pauliverse"

Il pianista Paolo Fornasier sabato 26 giugno suonerà dal bastione sul Piave dell’Abbazia di Santa Bona

Si conclude sabato 26 giugno all’Abbazia di Santa Bona a Vidor il Festival delle Abbazie 2021, con il concerto solista del pianista Paolo Fornasier, in arte Pauliverse. Lo scenario che offre la struttura benedettina vidorese è sempre estremamente suggestivo: Pauliverse si esibirà, infatti, dal bastione dell’Abbazia, da cui gli spettatori potranno ammirare, alle spalle dell’artista, il tramonto sul Piave e sul Grappa. Un’occasione speciale per scoprire l’Abbazia di Santa Bona, dal momento che il sito è privato e apre raramente al pubblico.

L’evento di Vidor è a entrata gratuita, ma l’accesso è consentito solamente a chi ha prenotato, nel rispetto delle disposizioni di legge e del luogo che farà da cornice a una straordinaria esperienza in musica. Tutta esaurita la Lista degli iscritti, ma sono ancora disponibili alcuni posti in lista d’attesa, al link https://bit.ly/FdAPauliverse o sul sito www.fieralibre.it. Durante la performance Io sono Pauliverse, Paolo Fornasier esplorerà molti generi musicali differenti, dalla “classica” al pop, dall'elettronica al piano solo, dalla musica per film alle canzoni.

Da ormai l 10 anni, il giovane compositore bellunese si è affermato come una delle più talentuose e innovative realtà del panorama musicale italiano, sorprendendo il pubblico ogni qualvolta si è esibito dal vivo. Autore di colonne sonore per teatro, cortometraggi, film e spot pubblicitari, ha coltivato in parallelo alla sua carriera di produttore e performer, fino a essere invitato nel 2019 a Parigi per una residenza d'artista come compositore presso l'Istituto Italiano di Cultura.

Da quell'esperienza, nasce l'anno successivo Pauliverse, una sorta di “multiverso musicale” in cui esplora generi e stili, attingendo a tutta la sua eclettica cultura artistica. Pauliverse va a configurarsi come il suo progetto musicale più elettronico, ibrido e moderno, restituendo un design del suono capace di fondere differenti universi musicali tra passato, presente e futuro. I sentimenti, i mondi e i pensieri di Pauliverse si manifestano in profonde e intime linee di piano, armonie aperte, rumori, ondate di sintetizzatori, orchestre, ritmiche complesse, suoni organici e concreti, portando l'ascoltatore in spazi sconfinati e viaggi emotivi immaginari.

Il Festival delle Abbazie è nato nel 2018, quando l’associazione Fiera Libre contribuì ad allargare la pluridecennale esperienza di Concerti in Abbazia di Monastier alle altre strutture benedettine della Marca Trevigiana. Le Amministrazioni di Nervesa, Monastier e Vidor hanno voluto fortemente proseguire il progetto anche negli anni bui della pandemia, proprio per ricompensare simbolicamente la comunità dei tanti sacrifici sostenuti.

L’appuntamento di Vidor è sostenuto da tre prestigiose cantine che con la loro qualità certificata onorano le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, dal 2019 patrimonio dell’umanità UNESCO: parliamo di Cantina Miotto, Adami Spumanti e Mass Bianchet. Apertura cancelli alle 19:30; in caso di pioggia avrà luogo il giorno successivo, domenica 27 giugno, sempre all’Abbazia di Santa Bona alle ore 20. Si consiglia di parcheggiare al Centro Polifunzionale in Via Palladio 1 a Vidor,  per poi recarsi a piedi all’Abbazia (5 minuti a piedi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival Delle Abbazie, a Vidor si conclude con "Pauliverse"

TrevisoToday è in caricamento