rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Attualità Centro

In città torna il festival teatrale "Gioiosaetamorosa" con spettacoli e laboratori creativi

Secondo anno per la kermesse di teatro contemporaneo in programma dall’8 al 17 luglio. Gioia, amore, matriarcato e patriarcato i temi dell’edizione 2022 intitolata “MAD(R)E IN ITALY”

Dopo una prima incoraggiante edizione e il recente ingresso ufficiale nella Rete Treviso Festival, torna nel capoluogo della Marca GEA “GIOIOSAETAMOROSA – Treviso Contemporary Theatre Festival”, rassegna di teatro contemporaneo in programma dall’8 al 17 luglio in varie location del centro storico. La kermesse, realizzata dal Comitato Teatro Treviso in collaborazione con il Comune di Treviso e il Teatro Stabile del Veneto, sarà un momento di vivace rinascita per la città dopo la pandemia, un’occasione di aggregazione e inclusione con laboratori e processi creativi, di scrittura, performance e critica, aperti al pubblico di ogni età per generare nuove relazioni, condivisioni e comunità. Con il rinnovo del sostegno al Comitato Teatro Treviso e il progetto triennale GEA.22, GEA.23 e GEA.24, il Comune di Treviso e il Teatro Stabile del Veneto riconfermano la volontà nel contribuire alla valorizzazione della Marca come polo economico-culturale, investendo nella rinascita teatrale della città grazie a proposte di alta qualità artistica.

L’edizione di quest’anno GEA.22, dal titolo “MAD(R)E IN ITALY”, utilizzerà i temi di gioia, amore, matriarcato e patriarcato come stimoli per indagare le infinite sfaccettature dei rapporti tra il potere, il genere maschile e quello femminile. La rassegna, passata dai quattro giorni dello scorso a ben dieci di quest’anno, comprenderà quattro spettacoli teatrali in scena al Teatro Mario Dal Monaco – di cui uno scelto attraverso una call pubblica rivolta in particolare proprio alle giovani realtà professionali trevigiane e venete –, un premio di drammaturgia contemporanea, una visita guidata interattiva con cuffie wifi nei meandri del teatro, le restituzioni dei tre processi creativi con la cittadinanza e incontri degli artisti e artiste ospiti con il pubblico. Ad aprire il festival sarà lo spettacolo “Telenovela”, prima creazione del Comitato Teatro Treviso in co-produzione con il Teatro Stabile del Veneto, nata da un’indagine sui temi da sempre al centro del festival e in particolare sul femminile, in scena da venerdì 8 a domenica 10 luglio al Teatro Mario Del Monaco. Da martedì 12 il festival di teatro contemporaneo entrerà nel vivo con la proclamazione del vincitore o della vincitrice del Premio di Drammaturgia Contemporanea “Giuseppe Bepo Maffioli”, una delle novità di questa edizione, e gli altri appuntamenti in cartellone. Più di 40 le opere che hanno preso parte al contest intitolato a Maffioli da poco conclusosi, dimostrando un grandissimo interesse nei confronti della scrittura drammaturgica, spesso poco valorizzata. Il vincitore, oltre a ricevere un premio in denaro, avrà il privilegio di vedere la propria opera rappresentata in una lettura scenica al Teatro Dal Monaco. Parte importante del programma di GEA.22 saranno poi i processi creativi con la cittadinanza: laboratori teatrali tenuti dai professionisti del Comitato Teatro Treviso che permettono a chi vi partecipa di approcciarsi al teatro in modo divertente e fuori dal comune, sperimentando la scrittura drammatica, la critica e la creazione di una performance itinerante.

“Il Comune di Treviso sostiene con orgoglio il festival GEA che anche se nato da poco ha subito dimostrato di essere un evento di qualità, lo testimonia anche la recente collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto - sostiene l’Assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso Lavinia Colonna Preti - Quello che abbiamo cercato di fare in questi anni è dare supporto e visibilità agli eroi che creano cultura in città e il GEA ne è l’esempio.”

“Da quando lo Stabile del Veneto ha assunto la gestione del Teatro Mario Del Monaco quella di mantenere le sale aperte anche nei mesi estivi è una promessa che abbiamo sempre mantenuto - spiega Claudia Marcolin, executive manager del Teatro Stabile del Veneto - Nella prima metà del 2022, da gennaio a luglio, grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale il palcoscenico trevigiano registra 128 giornate di attività tra prove e spettacoli di lirica, prosa, concerti ed eventi. Questa estate, oltre a presentare la cinquantesima edizione del concorso internazionale Toti Dal Monte, siamo sinceramente soddisfatti di partecipare alla realizzazione della seconda edizione del Festival Gioiosa et Amorosa. Ben 9 delle 10 giornate del Festival avranno luogo negli spazi del Teatro Del Monaco con un programma che vede in scena due co-produzioni del Teatro Stabile del Veneto con il coinvolgimento di 18 artisti tra attori, registi e collaboratori scritturati. Un’occasione quindi per sostenere giovani artisti, nuove drammaturgie e le migliori realtà culturali del territorio.”

“GEA torna quest’anno più vivace che mai proponendo spettacoli, performance itineranti, laboratori creativi, il premio di drammaturgia Bepo Maffioli ma anche momenti di festa e di convivialità in puro stile trevigiano “gioioso et amoroso” - chiosa Alex Cendron, attore del Comitato Teatro Treviso organizzatore del festival - Come CTT continuiamo infatti con convinzione sulla strada del coinvolgimento del pubblico e dell’inclusione, della partecipazione della cittadinanza a 360 gradi nel mondo del teatro, vero e proprio tempio della vita, dell’amore, della gioia e della bellezza.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In città torna il festival teatrale "Gioiosaetamorosa" con spettacoli e laboratori creativi

TrevisoToday è in caricamento