menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La firma del patto tra i due sindaci

La firma del patto tra i due sindaci

La Cina è vicina: patto d'amicizia tra Treviso e la città-prefettura di Baotou

Lunedì mattina a Ca’ Sugana è stato firmato un patto di amicizia fra il sindaco Mario Conte e il primo cittadino della città-prefettura di Baotou Zhao Jiangtao

Il Comune di Treviso guarda a Oriente e stringe un nuovo rapporto di amicizia con la Cina.  Prosegue il percorso di dialogo culturale ed economico fra la Marca e la Cina attraverso un accordo per l’instaurazione di relazioni amichevoli fra Treviso e Baotou, città - prefettura della Mongolia interna.

Lunedì mattina, 17 giugno, nella Sala degli Arazzi di Ca’ Sugana, alla presenza del sindaco Mario Conte, dell’assessore regionale al Turismo Federico Caner, dell’assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti e dell’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Zampese, oltreché del primo cittadino di Baotou Zhao Jiangtao e a tutte le massime autorità del turismo della Città cinese, è stato firmato un accordo per l’instaurazione di rapporti amichevoli che prevede varie forme di scambio e cooperazione nei settori dell’economia, del commercio, della scienza e della tecnologia, della cultura, dell’istruzione, dello sport e del turismo con l’impegno di promuovere relazioni e contatti fra i sindaci per negoziare scambi e cooperazioni di comune interesse. «Siamo veramente felici di questo nuovo ponte culturale con la Cina, anche perché, finalmente, la nostra città e il suo territorio, che vanta meraviglie di portata mondiale, apre le porte al mondo per mostrare i suoi punti di forza» le parole del sindaco Mario Conte. «Fra l’altro, il numero di turisti cinesi in Veneto è in continua crescita e questo non può che essere un punto di partenza privilegiato per stabilire nuove sinergie, nondimeno per un collegamento aereo fra la nostra Regione e la nostra Città con la Cina». Baotou è la seconda metropoli della Regione autonoma della Mongolia interna ed è uno degli avamposti industriali più importanti della Cina: una città moderna dove industria (soprattutto tessile), commercio, cultura e turismo si incontrano. Baotou ha inoltre saputo conciliare crescita economica con difesa ecologica, in una sfida ambientalista di grande successo e risonanza. Nella giornata di martedì 18 giugno la delegazione cinese, grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio di Treviso e Belluno e Fondazione Marca Treviso, incontrerà inoltre operatori turistici e aziende interessate al mercato cinese per scoprire poi le bellezze culturali ed enogastronomiche di Treviso. Recentemente, Treviso ha ospitato un’importante mostra sulla “Città Proibita e 4000 anni di storia cinese” curata da Adriano Madàro, che ha visto centinaia di visitatori a Palazzo dei Trecento per apprezzare le opere e rappresentazioni esposte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento