rotate-mobile
Attualità Follina

I pensionati CGIL di Conegliano al Primo maggio ecologista

Appello ai sindaci e al presidente della Regione per un modello di sviluppo sostenibile in agricoltura

Lo SPI CGIL della zona di Conegliano aderisce al Primo Maggio Ecologista e partecipa alla marcia stop pesticidi, per l’ambiente, la salute e la giustizia sociale, in programma lunedì a Follina. A darne notizia il responsabile di zona per il Sindacato dei Pensionati della CGIL trevigiana Paolino Barbiero «la sostenibilità dell’economia di un territorio si fonde con la salute dell’ambiente, dell’aria, delle acque e delle persone che lo vivono e la si può affermare e realizzare solo attraverso produzioni non inquinanti, rispettose della biodiversità da una parte e della sicurezza nel lavoro dall’altra. Temi che si intrecciano con il concetto di buona occupazione e salari adeguati».

«La valorizzazione paesaggistica, culturale e sociale, nonché l’interazione tra uomo e ambiente, va salvaguardata fermando l’utilizzo di pesticidi vietati anche dalle normative europee, dannosi per la salute della popolazione residente e per un territorio unico, parte del sito Unesco» sottolinea Paolino Barbiero.

«Per questa ragione, come Sindacato dei Pensionati – aggiunge e conclude Barbiero – facciamo appello a sindaci e amministratori locali dei trenta Comuni della Città Veneta della Cultura 2023 e al presidente della Regione del Veneto Luca Zaia perché mettano in campo un impegno concreto in termini di strategie di sviluppo di un modello, certificato e controllato, di sostenibilità ambientale e sociale in agricoltura. Perché salvaguardare la nostra identità culturale e le tradizioni del nostro territorio significa rispettare quest’ultimo e chi lo vive».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pensionati CGIL di Conegliano al Primo maggio ecologista

TrevisoToday è in caricamento