Fondazione Cassamarca mette in vendita le proprietà nell'area di Villa Franchetti

Seconda seduta dell'anno per il Consiglio d'indirizzo della fondazione che investirà sull'università in centro a Treviso vendendo le proprietà nell'area della villa di Preganziol

Fondazione Cassamarca rinuncia del tutto al progetto immobiliare nei dintorni di villa Franchetti e punta a implementare le università in centro a Treviso, mettendo in vendita tutte le proprietà nei dintorni della storica villa di Preganziol.

Sono questi i due punti chiave che emergono dalla seconda seduta del 2019 per il Consiglio di Indirizzo e Programmazione della fondazione trevigiana. La riunione si è tenuta mercoledì mattina, 23 gennaio, ed è durata ben due ore e mezza. Nell'incontro il presidente Garofalo ha riferito dell’incontro avuto nella giornata di martedì a Roma con il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Le prime delibere del Consiglio sono state quelle rivolte proprio a Villa Franchetti nei cui confronti Fondazione Cassamarca ha espresso il suo disinteresse a portare avanti progetti immobiliari in quella zona, annunciando la volontà di mettere in vendita tutte le proprietà nei dintorni della villa. Dal confronto è emerso di conseguenza il desiderio di sostenere il progetto delle università in centro. Nei prossimi giorni la Fondazione incontrerà i rettori dei due atenei trevigiani per progettare il futuro universitario in città.Sul versante dei teatri sono arrivate invece due importanti conferme per la gestione del teatro comunale di Treviso (in collaborazione con il Comune) e il rinnovo della concessione, per un altro anno, della gestione del teatro Da Ponte di Vittorio Veneto. Infine, è stato completato l'aggiornamento del vasto patrimonio artistico della fondazione ai fini di una sua valorizzazione con mostre e progetti espositivi da realizzare in collaborazione con altre fondazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento