rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità

Per Fondazione Valdobbiadene Spumante bollicine rosate e Festa del Ringraziamento

Dopo la serata dedicata alla degustazione dei Grandi rosé del mondo, venerdì 12 novembre torna l’appuntamento con la grande musica per celebrare San Martino e la Festa del Ringraziamento. Sul podio Paolo Tagliamento, violinista di fama internazionale.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Novembre è un mese ricco di impegni per la Confraternita e per la Fondazione Valdobbiadene Spumante. Il primo evento, diventato negli anni una piacevole tradizionale, è andato in scena la scorsa settimana ed ha avuto per protagonisti i vini e come partner speciale Oller, azienda leader mondiale nella produzione di tappi in sughero: “Un binomio consolidato nel tempo e sfociato in un bel rapporto di amicizia - spiega il presidente della Fondazione, Floriano Curto -. È dal 2013 infatti che il prestigioso Gruppo catalano sostiene le nostre attività. C’è una profonda condivisione di intenti e di interessi, che si coniugano nel comune rispetto per l’ambiente e per la qualità del prodotto”. “Siamo legati alla Confraternita – ha aggiunto Joan Puig, direttore generale Oller – e siamo felici di essere tornati a Valdobbiadene, un territorio che abbiamo imparato a conoscere e ad apprezzare, insieme alla sua gente. Sono sette anni che partecipiamo alla serata dedicata alla degustazione dei vini, esclusa la pausa forzata dello scorso anno, e speriamo di proseguire questa bella tradizione anche in futuro”. Floriano Curto non ha nascosto la sua soddisfazione per essere tornati in presenza, guidati da tecnici ed enologi qualificati, a condividere una attività conviviale e di arricchimento personale e professionale, “come solo una degustazione di alto livello può fare”.

E i vini hanno fatto la differenza, visto che si è trattato di straordinari Cava, Champagne e Brut. Una sfida amichevole tra le bollicine rosé spagnole, francesi e italiane, un’opportunità, per i Confratelli e per la platea di enologi, per scoprire e conoscere meglio vini e territori di produzione, ma anche una bella occasione per confrontarsi, in un’ottica di crescita e condivisione. Il prossimo appuntamento è per venerdì 12 novembre alle ore 18:30 presso l’antica chiesa di San Gregorio a Valdobbiadene. In occasione della ricorrenza di San Martino, e in concomitanza con le celebrazioni legate alla Giornata del Ringraziamento, la Confraternita ha organizzato il concerto di Paolo Tagliamento, giovane violinista trevigiano il cui nome e il cui talento è noto in tutto il mondo. A soli ventiquattro anni ha già suonato con le più prestigiose orchestre, nei teatri più importanti, nei Festival europei, asiatici e australiani più blasonati. Paolo Tagliamento, coneglianese, ha studiato con Salvatore Accardo, Ana Chumachenco e Uto Ughi, e vive a Monaco di Baviera. A Valdobbiadene interpreterà musiche di Bach e Talemann suonando un violino Pietro Giacomo Rogeri del 1701, "il Milanollo", appartenuto al celeberrimo violinista David Oistrakh, gentilmente concesso dalla Fondazione Pro Canale di Milano. L’ingresso è libero, previa prenotazione presso l’Ufficio Turistico di Valdobbiadene (tel. 0423/976976 oppure info@valdobbiadene.com).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Fondazione Valdobbiadene Spumante bollicine rosate e Festa del Ringraziamento

TrevisoToday è in caricamento