menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forza Nuova chiede al Comune una presa di posizione contro il Gruppo Benetton

La nota: "Lucrare in questo modo sulla vita delle persone è inaccettabile e non possono assolutamente farla franca"

TREVISO Dopo il crollo del Ponte Morandi a Genova e la conseguente morte di 41 persone, il movimento nazionalista Forza Nuova punta il dito contro il Gruppo Benetton proprietario di Autostrade per l'Italia.  “La responsabilità è evidente e questi devono assolutamente pagare – afferma il coordinatore Veneto di Forza Nuova Andrea Visentin, con chiaro riferimento ai Benetton – Lucrare in questo modo sulla vita delle persone è inaccettabile e non possono assolutamente farla franca”. Il partito guidato da Roberto Fiore, a Treviso come nel resto d’Italia, chiede a gran voce la revoca della gestione di Autostrade per l’Italia e pretende l’immediata nazionalizzazione del servizio, così come chiede agli amministratori del comune trevigiano, una presa di posizione forte nei confronti del gruppo di Ponzano Veneto.

“Al prossimo consiglio comunale chiediamo, come dovrebbe essere logico, che venga osservato un minuto di silenzio per onorare le vittime innocenti di questa tragedia – conclude Visentin – ma pretendiamo anche una presa di posizione netta e inequivocabile da parte dell’amministrazione comunale, nei confronti del Gruppo Benetton, vero mandante di questa assurda strage”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento