Noi siamo Treviso: al via il progetto che fotografa i volti dei trevigiani

Dal 7 luglio sotto la Loggia dei Cavalieri il fotografo Giovanni Vecchiato immortalerà i cittadini che vorranno farsi fotografare. Il progetto benefico andrà in mostra al Bailo

In foto gli studenti del liceo artistico di Treviso

Al via il progetto "Noi siamo Treviso": martedì 7 luglio, dalle ore 10, il fotografo Giovanni Vecchiato, con l’ausilio degli studenti del liceo artistico, inizierà a ritrarre i cittadini trevigiani sotto la Loggia dei Cavalieri.

L’iniziativa sarà un omaggio alla città e ai suoi abitanti documentando, attraverso il ritratto fotografico, i volti dei cittadini. Il set sarà aperto dal 7 al 13 luglio, dalle 10-13 alle 17-22, sotto la Loggia dei Cavalieri a Treviso. Un’iniziativa nuova che vuole indagare la magia dell’interazione tra fotografo e fotografato che si concretizza in quell'istante che la macchina fotografica rende eterno. I ritratti, una volta stampati, saranno esposti in mostra dal 17 al 26 luglio al museo Luigi Bailo in forma di performance creativa attraverso cui il fotografo Giovanni Vecchiato svelerà la sua personale interpretazione di “trevigianità”. A mostra terminata, ognuno contribuirà a “smantellarla” ritirando gratuitamente il proprio ritratto nella sede di Banca Generali. Il progetto beneficia dell’importante sostegno di Banca Generali e si pone l’obiettivo di raccogliere fondi per l'Advar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento