Coppia trevigiana derubata in spiaggia, Donazzan: "Accoglienza degenerata"

L'assessore regionale è voluta intervenire sul discusso furto ai danni di una coppia di Crocetta del Montello, derubata in spiaggia a Jesolo domenica 3 giugno

Foto d'archivio

CROCETTA DEL MONTELLO Sul furto avvenuto domenica scorsa a Jesolo a danno di una coppia di Crocetta del Montello, interviene l’Assessore Regionale Elena Donazzan.

Esprimo piena solidarietà ad Andrea Buziol e alla sua compagna, Sara Fabretto, per quanto accaduto domenica scorsa a Jesolo: conosco bene Sara e suo padre, come conosco bene la sensazione di delusione, di rabbia e di impotenza che si provano di fronte ad simili episodi. Immagino cos’hanno provato domenica scorsa quando riuscivano a localizzare il telefono appena rubato all’interno della struttura della Croce Rossa dove sono ospitati i migranti presunti profughi, come immagino anche cosa hanno provato quando le Forze dell’Ordine, per rispetto di alcune leggi sbagliate e limitanti, informavano loro che non avrebbero potuto fare altro. Una cosa simile, con un finale fortunatamente migliore, era capitata anche a me tre anni fa: venivo derubata assieme al mio compagno delle nostre biciclette da una coppia di magrebini durante una vacanza a Sanremo. Già allora segnalai come un accoglienza indiscriminata ed un ingiusto giustificazionismo sarebbero sfociati in una impunità diffusa in grado di esimere lo ‘straniero’ dalle proprie responsabilità” afferma Donazzan.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mi tacciarono di razzismo, eppure non mi sentivo razzista allora come tuttora non mi riconosco in questa accusa. Razzista, verso gli italiani, è chi ha permesso che l’Italia diventasse la meta a livello europeo dei principali fenomeni migratori degli ultimi anni, è chi ha permesso accesso indiscriminato ai nostri patri confini senza identificazione e documenti, è chi ha trovato fondi per l’accoglienza e non per le priorità della nostra Nazione” conclude Donazzan.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento