rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità Gaiarine

Gaiarine, accordo comune sindacati: «Possibile esenzione addizionale Irpef fino a 13mila euro»

Sottoscritto nei giorni scorsi il nuovo protoccolo sui temi del sociale tra l'amministrazione cittadina e le sigle dei pensionati Cgil, Cisl e Uil. Tra i temi dell'accordo anche: piste ciclabili e la convenzione con i centri per l'elaborazione Isee

I sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil di Treviso hanno sottoscritto nei giorni scorsi il protocollo di intesa con l’amministrazione comunale di Gaiarine. Tra i molti punti dell’accordo: dalle opere pubbliche (come le piste ciclabili) alla progettazione europea, dall’imposizione fiscale locale, per la quale l’Amministrazione comunale ha assunto l’impegno di valutare l’introduzione dell’esenzione all’addizionale Irpef fino alla soglia dei 13mila euro, alla convenzione con i Centri di assistenza per l’elaborazione dell’Isee.

I sindacati evidenziano l’ampio confronto sui temi del sociale al fine di consolidare la politica dei due welfare, della persona e del territorio, e per corrispondere ai bisogni e ai servizi in una logica di sostenibilità ambientale, economica e di comunità, fino a toccare la ormai drammatica questione della carenza dei medici di medicina generale sollevata più volte in Conferenza dei sindaci e con l'Ulss 2 Marca Trevigiana e lontana da una soluzione. L'apparire anche nei piccoli comuni dell’emergenza abitativa, di maggiori livelli di povertà e disuguaglianza sociale, educativa, di disagio e di devianze sociali e dipendenze hanno dunque trovato ampio spazio di discussione e forte è la preoccupazione delle parti. In moto tutta la macchina amministrativa, dallo stanziamento di risorse per gestire le situazioni più critiche alle politiche familiari di sostegno al reddito attraverso bonus, per guardare poi con grande interesse all’attività posta dallo Sportello Amico San Patrignano, del quale Gaiarine ha aderito ed è capofila con altri ben 15 Comuni del territorio, rivolta agli adolescenti e ai giovani per prevenire e contrastare tutte le problematiche di devianza. Ma anche piccole azioni messe in piedi, quale il dotare l’ente di un paio di postazioni pc per permettere, in particolare agli anziani, di avere gratuitamente a disposizione un punto dove poter stampare referti medici, prenotare esami on line e sbrigare altre faccende quotidiane che ne richiedano l’utilizzo. I 16 Comuni dello Sportello San Patrignano sono: Cimadolmo, Codognè, Cordignano, Fontanelle, Gaiarine, Godega di sant’Urbano, Mansuè, Mareno di Piave, Oderzo, Ormelle, Orsago, Ponte di Piave, Portobuffolè, Salgareda, San Fior e Vazzola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaiarine, accordo comune sindacati: «Possibile esenzione addizionale Irpef fino a 13mila euro»

TrevisoToday è in caricamento