Doppio trapianto di fegato, poi il coma: elettricista muore a 39 anni

Gianluca Pastrolin ha perso la vita nella giornata di mercoledì 1 aprile a Maserada sul Piave. Il suo calvario negli ospedali della provincia era iniziato nell'autunno del 2001

Gianluca Pastrolin (Foto: Onoranze funebri Feltrin)

Ha resistito per diciannove lunghi anni alle avversità della malattia ma, alla fine, il suo cuore ha smesso di battere mercoledì scorso, 1 aprile, circondato dall'affetto dei familiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maserada sul Piave piange in queste ore la scomparsa di Gianluca Pastrolin, venuto a mancare a soli 39 anni. Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", dopo il diploma nel 1981 all’Itis Max Plank, Gianluca aveva iniziato a lavorare come elettricista. Giovane, appassionato del suo lavoro e pieno di amici, il suo calvario negli ospedali della Marca è iniziato nell'autunno del 2001 quando si era sottoposto a un doppio trapianto di fegato a cui è seguito un periodo di coma. La sua grande tenacia l'aveva portato a resistere e risvegliarsi ma un secondo coma, a 17 anni di distanza dal primo, ha aggravato in maniera irreversibile le sue condizioni portandolo al decesso a soli 39 anni. Lo scorso dicembre il papà di Gianluca era mancato, stroncato da un male incurabile. La mamma Mirella e il fratello Massimiliano gli sono rimasti vicini fino all'ultimo giorno. I funerali di Gianluca si svolgeranno in forma strettamente privata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento