Liceo Canova, ex allievi in lutto: morto il presidente Perissinotto

Gianquinto Perissinotto ha perso la vita nella mattinata di mercoledì 10 giugno. Ex componente del Comitato di Fondazione Veneto Banca, era malato da tempo. Aveva 65 anni

Gianquinto Perissinotto nella chiesa di San Teonisto (Credits: Ex allievi liceo Canova)

Mercoledì mattina, 10 giugno, dopo una lunga malattia, è mancato all'affetto dei suoi cari il presidente dell'associazione "Ex allievi liceo Canova", il dottor Gianquinto Perissinotto. Aveva 65 anni, il decesso è avvenuto a Udine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consiglio direttivo e i soci dell'associazione trevigiana, insieme ai docenti e agli studenti del liceo, hanno voluto esprimere pubblicamente il loro cordoglio alla famiglia (alla moglie Francesca e alle due figlie, Elena e Chiara, in primis) dell'ex presidente in questo momento di grande dolore. «La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile nel mondo della cultura trevigiana e nell'intera comunità dei canoviani di ieri, di oggi e di domani» si legge nel messaggio degli ex alunni del liceo, in cui compare anche la citazione di un verso dell'Alcesti di Euripide ("Cada la terra sopra te leggera"). Dopo gli studi classici, Perissinotto aveva lavorato nel mondo dell'economia e della finanza diventando commercialista e, per oltre 30 anni, componente del Comitato della Fondazione Veneto Banca. Un ruolo che gli era costato il coinvolgimento nel processo sul fallimento dell'ex banca popolare trevigiana. La notizia della sua scomparsa in queste ore è arrivata fino a Cortina d'Ampezzo dove Perissinotto era conosciuto come presidente della fondazione "Silla Ghedina" con cui aveva aiutato studenti, insegnanti e associazioni, sostenendo restauri di beni artistici e architettonici. Brusco e schietto nella sua sincerità, ironico ma rigoroso ed estremamente esigente, lascia un ricordo importante nelle persone che aveva conosciuto dopo essere diventato, per moltissimi ex studenti, una vera e propria figura di riferimento nell'orientamento professionale e umano. La data dei funerali verrà fissata nelle prossime ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento