Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità

Un nuovo giardino multisensoriale all’Istituto Costante Gris

A Villa Tommasini inaugurato uno spazio verde, realizzato grazie al contributo della famiglia Geremia, dove ogni colore e profumo è studiato per il benessere dei residenti.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Rose e erbe officinali da ammirare e profumi di cui godere in compagnia di parenti e amici: da oggi tutti gli anziani residenti presso l’Istituto Costante Gris di Mogliano avranno a disposizione un ampio spazio verde in cui trascorrere le loro giornate, tra meravigliose piante e composizioni floreali. Il nuovo giardino interno di Villa Tommasini offrirà alle 165 persone che trascorrono la loro vita nella struttura, anche da oltre 30 anni, un ambiente in cui sia possibile ammirare colori straordinari e dove anche chi ha perso la vista possa gioire del profumo dei fiori. “Per il nostro Centro di Servizi questa è una tappa importante. Diventare anziani oggi diventa una ulteriore fase della nostra vita, che deve essere vissuta con qualità e dignità – commenta Annalisa Basso, direttrice dell’Istituto Gris - I nostri anziani potranno accogliere in questa splendida cornice amici e parenti, e gustarne assieme la bellezza. La ristrutturazione completa del giardino è stata resa possibile solo grazie al sostegno della famiglia Geremia, proprietaria di Colorificio San Marco, e in particolare della Dott.ssa Alessandrina Tamburini”.

“Siamo lieti di aver contribuito alla realizzazione di questo stupendo giardino e che questo progetto possa migliorare le giornate di tante persone – spiega Alessandrina Tamburini, Presidente onorario di Colorificio San Marco - Come azienda la nostra storia è cominciata proprio qui a Mogliano Veneto e sono molto legata a questa comunità. Per Colorificio San Marco, i colori trasmettono emozioni e fanno vivere sensazioni, agendo sul benessere delle persone e migliorando la qualità della vita: è quindi una vocazione naturale promuovere la bellezza, anche attraverso un giardino rigoglioso. Tra le piante che abbiamo scelto per il giardino di Villa Tommasini, è centrale il ruolo dell’ulivo, da sempre considerato simbolo di pace ma anche di rigenerazione”.

L’intervento, curato dall’architetto Silvia Barbato, prevede un percorso studiato per chi ha problemi di mobilità, che si snoda lungo una elisse colorata dove ogni tonalità è scelta per trasmettere pace e serenità. Il giardino è completamente fruibile da chi non è in grado camminare, e può essere ammirato anche da chi non può uscire dalla propria stanza, in quanto visibile dalle camere situate ai piani superiori. L’inaugurazione di questa mattina, a cui hanno partecipato il Vescovo di Treviso Monsignor Gardin, il Sindaco di Mogliano Veneto Carola Arena, l’Assessore ai Servizi Sociali della Regione Veneto Manuela Lanzarin e altre autorità civili e militari, rappresenta un ulteriore tassello al lavoro di rinnovamento e di adeguamento dell’Istituto Costante Gris, realizzato in collaborazione con tutto il territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo giardino multisensoriale all’Istituto Costante Gris

TrevisoToday è in caricamento