Male incurabile, il sorriso di Gioele si spegne a soli 16 anni

Moriago della Battaglia in lutto per la scomparsa di Gioele Pederiva, stroncato domenica 19 luglio da una malattia che non gli ha lasciato scampo. Martedì 21 luglio i funerali

Gioele Pederiva (Credits: Onoranze funebri Pederiva)

Domenica 19 luglio, assistito dall'amore dei suoi familiari, è mancato il giovane Gioele Pederiva, stroncato da una malattia incurabile a soli 16 anni. La notizia ha lasciato senza parole l'intera comunità di Moriago della Battaglia, dove il ragazzino viveva con la famiglia.

Ad annunciare la tragica scomparsa sono stati la mamma Tiziana, il papà Mauro, le sorelle Priscilla e Clarissa, i nonni Angelina, Nives e Giuseppe, gli zii Paola, Mauro, Stefano, Gabriella e Luca, i cugini Berenice, Selene, Yuri ed Alessandro, parenti ed amici tutti. Lunedì sera, alle ore 20, sarà recitato il Santo rosario in ricordo di Gioele mentre i funerali avranno luogo martedì 21 luglio alle ore 17 presso il piazzale della Chiesa di Moriago della Battaglia. «Ho saputo della scomparsa di Gioele domenica nel tardo pomeriggio - commenta ai nostri microfoni il sindaco di Moriago della Battaglia, Giuseppe Tonello - Conosco molto bene la sua famiglia visto che sono stato compagno di scuola di sua mamma, abbiamo la stessa età. Perdere la vita a soli 16 anni è una tragedia immane, voglio esprimere il mio cordoglio e la vicinanza di tutta l'amministrazione comunale ai familiari di Gioele. Sarò presente ai funerali di martedì pomeriggio, saranno celebrati sul sagrato della chiesa per poter accogliere più gente in totale sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Assembramenti da happy hour in piazza Giorgione: «Sembrava di essere a Jesolo»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento