rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Giornata dei volontari ospedalieri, piantato un albero al Ca' Foncello

Lunedì 25 ottobre anche la provincia di Treviso ha aderito all'iniziativa nazionale promossa dall'Associazione volontari ospedalieri. L'albero piantato simbolo di voglia di tornare a crescere donando pace e serenità

In occasione della XIII giornata nazionale dell'Associazione volontari ospedalieri (Avo) l’Ulss 2 Marca trevigiana ha accolto l’invito dell’Avo di Treviso e ha aderito all’iniziativa nazionale intitolata “L’albero che resiste rifiorisce” che prevedeva di piantare un albero all’interno nell’area dell'ospedale Ca’ Foncello. La proposta di Avo è simbolica e ricca di significato: un albero è simbolo reale e vivente dell’essere volontari e della voglia di tornare a crescere donando ombra, pace e serenità.

L’iniziativa è avvenuta nello stesso giorno, lunedì 25 ottobre, in tutta Italia. A Treviso la piantumazione dell’albero è avvenuta sul prato antistante la sede Avo presso la portineria ovest dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso, alla presenza del direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi, e dei volontari di Avo Treviso e Oderzo. Avo Treviso-Oderzo è costituita da circa 100 volontari che offrono il loro tempo, in modo gratuito, alle persone fragili al Ca’ Foncello di Treviso e all’Ospedale di Oderzo, donando ogni anno circa 12mila ore di presenza nei due ospedali. La giornata nazionale cade nel secondo anno della pandemia, periodo nel quale i volontari non hanno potuto svolgere il tradizionale servizio nei reparti accanto ai malati, ma che ha visto fiorire nuove attività.

Il commento

«Noi intendiamo esserci - ha detto il presidente di Avo Treviso, Adriano Tonellato - e rispondere anche alle nuove esigenze che questo tempo ci presenta, vogliamo esserci al fianco dei nostri ammalati e delle persone che soffrono». I volontari Avo infatti non si sono mai fermati, 50 di loro sempre presenti hanno supportato l’accoglienza dei pazienti e visitatori agli ingressi del Ca’ Foncello. «Ringrazio per lo straordinario lavoro che svolgete da molti anni in questi ospedali, vi ringrazio anche per i 14 mesi duranti i quali, per essere vicini ai nostri assistiti, avete svolto l’importante lavoro di accoglienza - conclude il direttore generale, Francesco Benazzi - che questo albero sia davvero espressione di speranza e serenità per tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata dei volontari ospedalieri, piantato un albero al Ca' Foncello

TrevisoToday è in caricamento