A Treviso e provincia tornano le Giornate Fai d'autunno

Due giorni di aperture straordinarie il 12 e 13 ottobre in tutta Italia. Visite a contributo in 700 luoghi inaccessibili o poco valorizzati per scoprire il nostro Paese con occhi nuovi

Abbazia di Follina (Foto d'archivio)

Le Giornate Fai d’Autunno compiono otto anni e sono più vitali che mai. Un weekend unico, irripetibile, che sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 toccherà 260 città, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi del Fondo Ambiente Italiano “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva a ottobre.

«I Gruppi Fai Giovani con gli apprendisti ciceroni sono impegnati in questo nuovo appuntamento del Fondo Ambiente Italiano che si svolgerà, in tutta Italia, il fine settimana del 12 e 13 ottobre. Il Veneto, ancora una volta, mostra la sua generosità grazie alla disponibilità di molti privati, enti ed amministrazioni, che vedono nel FAI un interlocutore serio ed affidabile a cui aprire le porte- ha sottolineato Ines Lanfranchi Thomas, presidente Fai Veneto-Le Giornate d’Autunno, quest’anno hanno una nota in più perché  sono dedicate a Giacomo Leopardi, nei duecento anni dalla lirica L’Infinito”». Due giorni per sfidare la capacità degli italiani di stupirsi e cogliere lo splendore del territorio che ci circonda, invitando alla scoperta di 700 luoghi in tutta Italia, selezionati perché speciali, curiosi, originali o bellissimi. Saranno tantissimi i giovani del Fai ad accompagnare gli italiani lungo i percorsi tematici espressamente ideati per l’occasione, con l’obiettivo di trasferire il loro entusiasmo ai visitatori, nella scoperta di luoghi inediti e straordinari che caratterizzano il nostro panorama. Itinerari a tema, da percorrere per intero o in parte, che vedranno l’apertura di palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche, giardini, architetture industriali, bunker e rifugi antiaerei, botteghe artigiane, musei e interi borghi.

Le Giornate Fai d’Autunno sono, quindi, l’opera collettiva dei nostri ragazzi, il risultato della forza delle nuove generazioni, simbolicamente incarnata in quel giovane che, duecento anni fa, a ventun anni, scrisse i versi immortali dell’Infinito: Giacomo Leopardi. Per questo l’edizione 2019 è dedicata a lui e alla sua poesia, su cui vertono tre aperture speciali: l’Orto sul Colle dell’Infinito, Bene del Fai a Recanati (MC), inaugurato lo scorso 26 settembre alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, luogo che ispirò l’idillio; il Parco Vergiliano a Napoli dove le spoglie di Giacomo Leopardi sono state traslate nel 1939 dalla Chiesa di San Vitale a Fuorigrotta, in cui l’amico Antonio Ranieri lo fece tumulare nel 1837; infine, la Chiesa di Sant’Onofrio al Gianicolo a Roma, con la tomba di Torquato Tasso che Leopardi considerava tra gli italiani più eloquenti e sulla quale pianse le sue lacrime più profonde. Sarano trentacinque in Veneto i luoghi interessati dalle giornate Fai d’Autunno. La delegazione Fai di Bassano del Grappa invita il pubblico a visitare Primolano, frazione di Cismon del Grappa, un luogo di grande importanza strategica durante la Prima Guerra Mondiale in quanto punto di confine, con la sua "stazione ferroviaria internazionale" e unica stazione con "piattaforma girevole". In occasione delle due giornate sarà aperta anche la Chiesa di San Bartolomeo che custodisce la pala cinquecentesca dei fratelli Nasocchi, raffigurante la Madonna col bambino. Il Gruppo Fai Giovani di Treviso ci porta alla scoperta di Follina e della sua straordinaria Abbazia di Santa Maria, menzionata per la prima volta in un documento del 1127 e che raggiunse l’apice del suo splendore nel XIII° secolo-XIV° secolo con l’edificazione del chiostro nel 1268 e della basilica, costruita tra il 1305 e il 1335; il Lanificio Paoletti, preziosa testimonianza storica per le stratificazioni architettoniche dello storico complesso industriale e importante archivio storico aziendale di conoscenze trasmesse dalle generazioni susseguitesi nel tempo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

Torna su
TrevisoToday è in caricamento